Analisi Assist Ufficiali 37° Giornata

Analisi degli episodi controversi relativi agli ultimi passaggi della 37° giornata


Scritto il 20/05/2019 - Ultimo aggiornamento: 21/05/2019


Analisi Assist Ufficiali

Come di consueto, prima di addentrarci nell'analisi specifica dei casi di giornata, sintetizziamo la gestione avanzata degli assist di Fantacalcio-Online elencando le 4 voci principali:

Assist Intenzionali (fonte Milano)

Gli assist assegnati a discrezione della redazione Milano.

Assist Intenzionali (fonte Opta / Fantacalcio-Online)

Qui rientrano tutti gli ultimi passaggi effettuati con palla in movimento dove il calciatore in questione dimostra intenzione diretta di mettere un compagno di squadra in condizione di segnare. 

Passaggi Decisivi (fonte Opta / Fantacalcio-Online)

Tutti gli ultimi passaggi dove non è presente una chiara ed evidente intenzione di mettere il proprio compagno di squadra nelle condizioni di segnare. In questa tipologia rientrano, dunque, i casi "dubbi", ossia quelli dove non è possibile stabilire con certezza l'attribuzione dell'assist. 

Assist da fermo (validi per entrambe le fonti)

In questa categoria rientrano gli assist nati da situazioni di calcio da fermo. Calci di punizione e corner sono le situazioni tipiche di gioco da cui scaturiscono assist rientranti in questa tipologia. 

In occasione dei Mondiali 2018 avevamo già approfondito l'argomento analizzando le differenze tra gli assist assegnati dalla fonte Milano e quelle della fonte Opta / Fantacalcio Online.  

Assist 37° Giornata: differenze tra Assist Intenzionali e Passaggi decisivi

In un numero piuttosto ampio di casi, gli assist delle due fonti tendono a coincidere. Ma possono esserci delle situazioni di discrepanza, ed è proprio l’obiettivo di questa rubrica tentare di far luce con chiarezza su alcuni dei principali episodi che hanno contraddistinto la 37° giornata di Serie A, palesando differenze d’interpretazione tra assist intenzionali e semplici (seppur importanti) passaggi decisivi. 

Sono sei, sin qui, gli episodi che hanno reso necessario evidenziare al “microscopio” le differenze d’approccio tra la fonte Milano e quella Opta / Fantacalcio-Online. I casi delle rifiniture di Belotti, Pajac (due), Masiello, Ruiz e Mertens rappresentano utili esempi per rimarcare i principi guida alla base delle valutazioni effettuate sugli ultimi passaggi. Andiamo ad isolare ed analizzare queste situazioni grazie all'ausilio dei video. 

[members_only]

Pajac (Empoli-Torino 4-1)

Sono due i casi che hanno coinvolto il 26enne croato, tra le note liete di questo finale di campionato per i toscani. L’Empoli sblocca la partita al 27°. Percussione dalla sinistra di Pajac, che però sbaglia l’appoggio in zona centrale. Regalo di Ola Aina che non si intende con Meité, restituendo palla all'esterno della squadra di Andreazzoli, il quale ha tutto il tempo per premiare l’inserimento di Acquah, bravo a concretizzare con un diagonale. In questo caso, per la Fonte Milano si è trattato di assist, mentre per Opta / Fantacalcio-Online di passaggio decisivo. Lo ricordiamo, per quest’ultima fonte la rifinitura per essere considerata assist deve soddisfare tre criteri: 

1) Il passaggio deve essere chiaramente volontario (in questo caso lo è)

2) Il passaggio deve essere chiaramente indirizzato verso il compagno (anche questo secondo criterio è soddisfatto)

3) Il passaggio deve mettere chiaramente il proprio compagno in condizione di segnare (in questo caso, è Acquah a trovare la grande giocata da posizione defilata, ma di fatto non è stato messo in condizione diretta, chiara ed evidente, di segnare). 

Valutazioni opposte, invece, per quanto riguarda la seconda rifinitura. Al 70° l’Empoli si porta sul momentaneo 3-1, recuperando palla a centrocampo e sviluppando velocemente l’azione, finché la palla non giunge a Pajac sulla sinistra. L’esterno mancino pesca molto bene Di Lorenzo in area di rigore, che è abile a fintare la conclusione di destro per poi concludere con il sinistro. 

Per la fonte Milano non è assist, mentre per Opta / Fantacalcio-Online sì. La differenza di valutazione non riguarda la rifinitura, ma piuttosto il presunto dribbling di Di Lorenzo. Per Gazzetta, dunque, non ci possono essere gli estremi per considerare l’episodio come assist, visto che il calciatore ha effettuato una giocata volta ad eludere l'avversario. 

Per FCO prevale la chiara occasione da rete creata da Pajac rispetto al dribbling o all'elusione dell'avversario

Belotti (Empoli-Torino 4-1)

Il Torino trova il pareggio al 56°. Rincon si inserisce tra le linee, servendo al suo fianco Belotti. Il bomber granata non tenta la conclusione dal limite dell’area, ma decide di servire Iago Falque. Lo spagnolo controlla di sinistro, si accentra e sempre con lo stesso piede finalizza, con un delizioso tiro che sbatte sul palo prima di gonfiare la rete alle spalle dell’incolpevole Dragowski. 

Per la fonte Milano la rifinitura è da considerare come assist, mentre per Opta / Fantacalcio-Online no (solo passaggio decisivo), visto che il tiratore non viene messo in condizione chiara ed evidente di segnare. È Iago a trovare la giocata, virando sull’opzione della conclusione, da posizione tutt’altro che ideale. 

Masiello (Juventus-Atalanta 1-1)

L’Atalanta riesce a passare in vantaggio al 33°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Masiello, con grande tempismo riesce ad anticipare tutti, cercando la conclusione verso la porta che però finisce sul secondo palo, tra i piedi di Ilicic, il quale concretizza di sinistro dopo essersi liberato dalla marcatura di Pjanic. 

Per la fonte Milano si è trattato di assist, per Opta / Fantacalcio-Online di passaggio decisivo, visto che non è possibile ravvisare l’assoluta certezza di servire proprio Ilicic. Il suo tocco, infatti, appare essere più orientato verso la porta, nella speranza che uno qualsiasi dei compagni di squadra potesse intercettare.

Ruiz (Napoli-Inter 4-1)

La squadra di Ancelotti sblocca la partita al 16° minuto, sfruttando un’errata uscita difensiva da parte dell’Inter. Il passaggio errato di Asamoah viene raccolto da Fabian Ruiz, che di prima intenzione premia Zielinski. Il polacco controlla palla e scarica verso la porta un tiro che non lascia la possibilità ad Handanovic di intervenire. 

Per la fonte Milano si è trattato di assist, mentre per Opta / Fantacalcio-Online la rifinitura è considerabile come passaggio decisivo, visto che non c’è la chiara intenzione di mettere il compagno in condizione di segnare. È Zielinski a trovare il gran goal, con un destro da 28.7 metri. 

Mertens (Napoli-Inter 4-1)

Il Napoli rende ancora più rotondo il risultato al 78°, portandosi sul momentaneo 4-0. Insigne sulla trequarti supera due uomini e passa a Mertens, che è bravo a notare l’inserimento di Fabian Ruiz sulla sinistra. Il centrocampista mancino, controlla palla ai limiti dell’area e ha tutta la libertà di condurla in avanti, con Miranda nella non semplice condizione di dover gestire il 2 vs 1 in fase difensiva. Lo spagnolo conclude di sinistro beffando Handanovic sul primo palo. 

Il passaggio di Mertens è da considerare assist per la fonte Milano, passaggio decisivo per Opta / Fantacalcio-Online, visto che non è possibile avere la certezza della volontà dell’attaccante belga di mettere Fabian nella condizione chiara ed evidente di segnare, poiché da quella posizione così defilata avrebbe potuto fare anche altre scelte (come servire Insigne solo in area). 

Immobile (Lazio-Bologna 3-3)

La Lazio trova il goal del momentaneo 2-2 con un'azione sviluppata sulla corsia mancina da Lulic. La palla finisce sui piedi di Immobile, che protegge palla ed evita l'intervento di Pulgar. L'attaccante biancoceleste trova libero Bastos, abile ad effettuare una sovrapposizione interna e proporsi in avanti. Il difensore angolano trova un tiro a giro meraviglioso, con la palla che riesce a passare nonostante la presenza di diversi calciatori rossoblù davanti. 

L'episodio è stato valutato come assist da Gazzetta, mentre è passaggio decisivo per Opta / Fantacalcio-Online, in una dinamica d'azione particolarmente simile a quella che ha visto protagonista Belotti e Iago Falque. Il passaggio, di fatto, non mette nelle condizioni dirette di segnare. È il tiratore a trovare la gran giocata, superando il muro umano rappresentato dalla difesa avversaria. 

Palacio (Lazio-Bologna 3-3)

Il Bologna approccia meglio al secondo tempo, trovando immediatamente il goal del pareggio. Verticalizzazione sulla sinistra di Lyanco che trova Palacio. El Trenza trova Poli, non seguito al meglio da Parolo nell'inserimento. Il centrocampista rossoblù controlla la sfera, la conduce per qualche metro e poi finalizza sul primo palo di sinistro, trafiggendo Guerrieri. 

Per Gazzetta si tratta di assist, mentre invece per Opta / Fantacalcio-Online no ("solo" passaggio decisivo), poiché il pallone non mette in condizione chiara ed evidente di segnare. È Poli ad essere bravo, trovando l'azione individuale e sfruttando la difesa a maglie piuttosto larghe della Lazio. Lo ricordiamo: basta il solo dubbio su uno dei tre suddetti criteri per far scattare l'attribuzione del passaggio decisivo.