Top 11 & Flop 11 - 17° Giornata di Serie A

Sugli scudi le prove di Olsen, Acerbi, Vitor Hugo, Piatek e Caprari. Male Ilicic e Toloi, bocciati Barella, Inglese e Under.


Scritto il 24/12/2018 - Ultimo aggiornamento: 28/12/2018


A

Migliori e peggiori della 17° giornata di Serie A

Lunghissima giornata di campionato che si è conclusa ieri sera con Bologna-Milan. La classifica presenta ancora la Juventus in testa, seguito dal Napoli a -8 e dall’Inter a -14. Bagarre per il quarto posto dove rallentano Milan e Lazio, mentre risalgono e accorciano Atalanta, Roma, Sassuolo, Sampdoria e Fiorentina, tutte vittoriose nel weekend. 

In coda tutto invariato, eccetto il punto conquistato da Spal e Chievo Verona che si dividono la posta in palio, e il Bologna che ha fermato sullo 0-0 il Milan. 

Vediamo i migliori e i peggiori di giornata in base ai voti oggettivi di Fantacalcio-online.

Top 11 - I migliori 11 della 17° Giornata di Serie A

Miglior formazione di giornata che presenta diversi elementi di Fiorentina, Genoa e Lazio. Il modulo dei migliori è il 4-3-3. In avanti c’è Piatek, capocannoniere del campionato con 13 gol.

Olsen (Roma) 7.29: Il portiere riscatta la prestazione da horror che gli era valsa la Flop nell’ultima uscita contro il Genoa. Con la Juventus compie 5 parate di cui 4 provvidenziali per tenere a galla i suoi. Bene anche Radu (6.99), Lafont (6.78) e Meret (6.74).  

Milenkovic (Fiorentina) 6.80: Difensore intelligente in grado di fare bene le due fasi e di leggere la giocata avversaria. Contro il Milan conquista 8 palloni e dimostra una grande abilità nel gioco aereo dove primeggia nel 67% dei casi. Bravo nell’impostazione.

Albiol (Napoli) 7.01: Gara perfetta del centrale spagnolo partenopeo che riesce a regalare tre punti al Napoli per Natale. In fase difensiva non sbaglia praticamente mai nella gestione del possesso (pulizia nel palleggio del 97%) e nella lettura dei movimenti degli avversari.

Acerbi (Lazio) 7.37: Dopo l’urlo strozzato in gola contro l’Atalanta, con il Cagliari sigla il raddoppio. Il duello con Cerri e compagni è impari come dimostra l’80% dei duelli vinti in media, i 17 palloni riconquistati e il 92% di precisione nei passaggi. Leader!

Vitor Hugo (Napoli) 7.04: Di fronte aveva un Milan ferito, ma comunque con calciatori importanti in avanti. Il brasiliano non si è lasciato intimorire sfoderando una prestazione di ottimo livello con una mole notevole di ball recoveries. 15 per la precisione!

Ramirez (Sampdoria) 6.80: Pari merito con il laziale Milinkovic-Savic. Nei 65’ l’uruguagio in campo palesa cose buone come la velocità di giocata e meno buone come i palloni persi. Pregevole la conclusione che batte Provedel per la rete del pareggio dell’1-1.

Lulic (Lazio) 7.06: Solita prova generosa del capitano biancoceleste che si dà un gran da fare per recuperare palloni (6) e per smistarli (78% di precisione). La precisione non è sempre delle migliori ma partecipa al 77% delle azioni capitoline contro il Cagliari.

Lazovic (Genoa) 6.98: La posizione di tornante a sinistra lo esalta perché riesce a sgasare a tutta fascia e fornire prove di qualità. Segna il 2-1, ma la sua presenza è una costante sulla fascia mancina. Deve migliorare nel palleggio, ma su 6 dribbling ha un coefficiente del 67%.

Piatek (Genoa) 6.92: Il pistolero continua a fare “bum bum” con gol capolavoro. Conclusione col destro a giro dal limite dell’area che termina la sua corsa all’incrocio dei pali. Sono 13 le reti del polacco, sempre più capocannoniere della nostra Serie A.

Pellissier (Chievo Verona) 6.92: L’uomo simbolo dei clivensi è anche il più pericoloso. Si rende più incisivo con il passare dei minuti impegnando più volte Handanovic e cercando anche il golazo in rovesciata. Al 91’ il suo pallonetto vale il giusto 1-1 per i suoi.

Caprari (Sampdoria) 7.59: 12 minuti è quanto basta per l’ex Pescara per far male. Due reti di caparbietà e cattiveria agonistica che sono un segnale per Giampaolo affinché giochi con maggior continuità. Si candida per una maglia da titolare al posto dello spento Defrel.

I migliori 11 della 17° giornata (per media voto decrescente)

Voti
Oggettivi 7.59
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.37
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.29
Gazzetta: 7.50
Corriere: 8.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.06
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.04
Gazzetta: 7.00
Corriere: 6.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.01
Gazzetta: 6.50
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.99
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.98
Gazzetta: 6.50
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.92
Gazzetta: 7.50
Corriere: 8.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.92
Gazzetta: 7.50
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00

Flop 11 - I peggiori 11 della 17° Giornata di Serie A

Tra le note dolenti figurano parecchi volti illustri del nostro campionato. Il sistema di gioco, in questo caso, è il 4-4-2.

Provedel (Empoli) 5.11: Il portiere toscano incappa in una giornata da dimenticare non solo per i 4 gol incassati e per la sconfitta, ma per le gravi responsabilità che ha sulle reti decisive di Caprari. Una giornata storta ci può stare, ma dalla prossima non saranno ammessi errori.

Santon (Roma) 5.03: Il terzino destro dei giallorossi perde il duello aereo con Mandzukic che sigla la rete provvidenziale per le sorti dell’incontro. Mai pericoloso in avanti, perde tre duelli aerei su tre. La Juventus lo mette spesso in difficoltà quando attacca con Alex Sandro.  

Toloi (Atalanta) 5.01: Prestazione da dimenticare per il difensore brasiliano della Dea. Autogol su colpo di testa di Piatek che beffa Berisha e poi espulsione nel finale. Salterà la Juve, un’assenza molto pesante complice i forfait di De Roon e dell’altro espulso Palomino.

Silvestre (Empoli) 4.30: Uno dei tanti ex dell’incontro che sembra pagare la scarsa attenzione nel posizionamento in area di rigore così come la velocità degli attaccanti doriani quando c’è spazio. Nella prossima si troverà di fronte un Belotti in forma e da arginare.

Pisacane (Cagliari) 4.81: Subito dimenticata la buona prova contro il Napoli, il cagliaritano soffre senza sosta gli attacchi biancocelesti. Perde la maggior parte dei duelli con i laziali, soffrendo le palle alte. Perde anche 6 palloni, troppi per un difensore.

Hateboer (Atalanta) 4.96: Lazovic è un rebus irrisolvibile per il laterale destro degli orobici. Viene puntato, saltato costantemente dal serbo che poi approfitta anche di un mancato aggancio per siglare il 2-1 rossoblù. Forse è stanco dopo alcune settimane al Top.

Barella (Cagliari) 4.95: La questione stanchezza potrebbe valere anche per il Barella visto all’Olimpico. Evanescente e poco coinvolto nella manovra, perde 10 palloni non riuscendo mai a dare la giusta qualità nel palleggio (74% di pulizia su 58 passaggi).

Kurtic (Spal) 4.92: L’ultimo a mollare, ma anche il più ingenuo quando becca l’ammonizione da diffidato. La sua assenza peserà nella sfida salvezza contro l’Udinese. 35% di duelli vinti e l’imprecisione nei passaggi sono le note dolenti della sua partita al “San Paolo”.

Cengiz Under (Roma) 4.88: Il turco vive di alti e bassi, com’è normale che sia per un ragazzo alla sua età. I giallorossi però non possono badare alle lune dell’esterno che contro la Juventus non punge mai in avanti e non contiene in non possesso. Da rivedere.

Ilicic (Atalanta) 4.77: Dopo l’exploit iniziale lo sloveno pare essere nuovamente ripiombato nell’anonimato con una performance negativa per giunta macchiata da un rigore fallito. I dodici lost ball rispecchiano l’indolenza e la poca cattiveria messa sul rettangolo verde.

Inglese (Parma) 4.95: Doveva essere l’incontro per ritornare al gol. Invece, l’ex Chievo non ne azzecca una! Precisione nei passaggi del 50%, 19% di duelli in cui ha perso la sfera e ben 22 palloni persi. A ciò si aggiunge la modesta partecipazione al gioco di squadra (41%).

I peggiori 11 della 17° giornata (per media voto crescente)

Voti
Oggettivi 4.30
Gazzetta: 4.50
Corriere: 4.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.77
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.81
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.88
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.90
Gazzetta: 5.50
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.92
Gazzetta: 5.50
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.95
Gazzetta: 5.50
Corriere: 5.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.95
Gazzetta: 5.50
Corriere: 5.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.96
Gazzetta: 5.00
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 5.01
Gazzetta: 4.00
Corriere: 4.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00

Autore: Francesco Pompeo