Fantaconsigli - 22° Giornata Serie A

Immobile in cerca di riscatto, Quagliarella e Zapata a caccia di conferme. Dentro il Super Chiesa con il velocissimo Lazovic. In difesa fiducia per Di Lorenzo e Izzo. Scommesse Marusic e Farias.


Scritto il 01/02/2019 - Ultimo aggiornamento: 01/02/2019


Calciomercato chiuso con alcune perdite più o meno significative per i fantallenatori di Serie A. Il primo turno dopo la sessione invernale di trattative parte dalla sfida salvezza Empoli-Chievo Verona. I toscani non possono sbagliare, il clivensi hanno come diktat i tre punti per alimentare le speranze di salvezza. 

Alle 18 Napoli-Sampdoria che sarà occasione per rilanciare i partenopei dopo l’eliminazione in Coppa Italia e per vedere se Quagliarella riuscirà o meno a battere il record di marcature in gare consecutive in massima serie italiana. L’anticipo serale del sabato è Juventus-Parma, con i bianconeri chiamati a riscattare le tre scoppole rimediate in Coppa Italia dalla coriacea Atalanta. 

Pranzo della domenica al “Paolo Mazza” di Ferrara per Spal-Torino. Alle 15 Genoa-Sassuolo e Udinese-Fiorentina. Chiudono la domenica di Serie A Inter-Bologna delle 18 e Roma-Milan delle 20:30. 

Doppio monday night. Il primo alle 19 tra Frosinone e Lazio, il secondo alle 21 tra il Cagliari e la magica Atalanta di Gasperini.

I tanti acquisti degli ultimi giorni e gli infortuni dell’ultim’ora potrebbero comportare cambi negli undici titolari. Il mio consiglio è di dare un’occhiata alle nostre probabili formazioni

Come di consueto, vediamo i calciatori consigliati per questo turno di Serie A basandoci sulle quotazioni di Fantacalcio-online.

Consigli per gli acquisti Top Player (da 20 kapitals in su)

Periodo non entusiasmante per i calciatori più onerosi come Cristiano Ronaldo, Immobile e Icardi. Nell’empireo dei Top Player, nelle ultime settimane, si è insidiato Quagliarella, capocannoniere del campionato con 16 reti. 

Cristiano Ronaldo (k. 63) paga il momento negativo della squadra, ma pur senza brillare riesce ad andare a bonus tra gol e assist. Contro il Parma non sarà semplice, ma se ti chiami Cr7 almeno un gol puoi farlo. 

Immobile (k. 51) scenderà in campo contro un Frosinone che concede parecchio, malgrado il clean sheet dell’ultimo match contro il Bologna. L’attaccante campano è da schierare, più sicuro un suo gol che quello di Cr7 e Icardi (k. 43). Quest’ultimo ha numeri ben al di sotto delle aspettative. 9 reti contro le 17 dello scorso anno nello stesso periodo. Gioca più per la squadra, ma è pur vero che l’Inter senza i gol del suo capitano soffre parecchio. Il Bologna può essere la compagine giusta per sbloccarsi. 

Quagliarella (k. 46) e Zapata (k. 43), titolari inamovibili delle ultime settimane, sono gli attaccanti più in forma del momento. Napoli e Cagliari rispettivamente possono concedere qualche bonus ai due. A proposito di centravanti in forma c’è il neo milanista Piatek (k. 33). Non ha la garanzia del posto fisso, ma francamente appare complicato vederlo in panchina contro la Roma dopo le prove opache di Cutrone e dopo la doppietta del polacco nella coppa nazionale contro il Napoli. Ultimo attaccante in condizione smagliante è Muriel (k. 24). 3 partite, 4 gol con la maglia della Fiorentina. 

Tra gli attaccanti in fase di appannamento nel Napoli figura Milik (k. 40) che, nonostante le performance deludenti delle ultime due uscite, ha le carte in regola per mettere in difficoltà i blucerchiati. Occhio però al possibile impiego di Mertens (k. 39), che in carriera ha già punito la Sampdoria così come Insigne (k. 34). 

Caputo dell’Empoli (k. 27) con il nuovo partner d’attacco Farias promette faville e gol. Può iniziare fin da domani in casa contro il Chievo Verona. Discorso analogo per Belotti (k. 27) e Pavoletti (k. 26), che hanno vissuto un weekend non positivo l’ultimo turno di campionato. 

Infine, attenzione a Babacar (k. 20) e Berardi (k. 20), spesso croce e delizia dei fantallenatori. Contro il Genoa all’andata ci fu una partita ricca di gol. Al ritorno non ci saranno Boateng e Piatek passati ad altri lidi, ma anche Kouamé (k. 20) e il neo arrivo Sanabria (k. 20) promettono bene in termini di bonus. 

Tra le scommesse in avanti c’è Gervinho (k. 27) che sfiderà la Juventus all’Allianz Stadium e Palacio (k. 20) contro la sua Inter in casa dei nerazzurri. 

A centrocampo scalpita il galvanizzato Federico Chiesa (k. 33), una doppietta e una tripletta nella stessa settimana. Impossibile lasciarlo fuori contro l’Udinese. I gol per Lazzari della Spal (k. 22) sono quasi una chimera, mentre gli assist il suo pane quotidiano. Già sette i passaggi vincenti forniti ai compagni in questa stagione. 

Nel pacchetto arretrato c’è un Cancelo (k. 22) in cerca di rivincita dopo la prestazione amara contro l’Atalanta in coppa. De Vrij (k. 22) contro il Bologna non dovrebbe correre particolari rischi, anche se i felsinei preannunciano un atteggiamento più spregiudicato con il nuovo allenatore Mihajlovic. 

Tra i pali ci sono Szczesny della Juventus (k. 21) e Handanovic dell’Inter (k. 20).

Consigli per gli acquisti outsiders (19-10 kapitals)

Tra gli attaccanti ok Petagna (k. 19) e Simeone (k. 19), pur senza eccessive garanzie in termini di bonus, ma è lecito voler testare il rendimento del nuovo acquisto dell’Empoli Farias (k. 16). Come sopra per la coppia gol del Chievo Verona Pellissier (k. 12) - Stepinski (k.16). Più il primo che il secondo. 

Nella zona mediana del campo ancora fiducia per Hateboer (k. 19), imprescindibile sulla corsia destra nel 3-4-2-1 di Gasperini. Sulla stessa corsia o su quell’opposta troviamo il serbo Lazovic (k. 16) rivelazione del Genoa in questa parte centrale della stagione. 2 reti e 3 assist per lui. 
Tra i centrocampisti centrali da monitorare Lorenzo Pellegrini (k. 19), che è un fedelissimo di Di Francesco e contro il Milan proverà a vendere cara la pelle affinché Di Francesco non rischi l’esonero. Dentro Parolo (k. 19), classico incursore che contro le piccole può fare la differenza con i suoi inserimenti. Abilità che da quest’anno fa parte del repertorio di Duncan (k. 18), mezzala goleador del Sassuolo. Completa la cerniera del centrocampo lo juventino Bentancur (k. 13) con il granata Meité (k. 13), al rientro dopo la squalifica. Sulla trequarti spazio a Zaniolo (k. 14), enfant prodige della Roma. 

Scommessa per il centrocampo il montenegrino Marusic (k. 13), che ha smaltito i problemi fisici e scontato i turni di squalifica, l’empolese Bennacer (k. 11) e il sassolese Sensi (k. 13).

Nel pacchetto arretrato Izzo (k. 19), reduce dalla Top nell’ultimo turno, Criscito (k. 15) assistman contro l’Empoli e il napoletano Koulibaly (k. 19), non  sempre impeccabile nelle ultime uscite stagionali. 

Tra i pali ci fidiamo meno di G. Donnarumma (k. 19), che ha collezionato sì due clean sheets nell’ultima settimana tra campionato e coppa, ma contro la Roma rischia qualcosina. Da evitare Olsen. Tra i pali i più sicuri paiono essere più sicuri uno tra Meret (k. 12) -Ospina (k. 6) del Napoli e Strakosha della Lazio (k. 13).

Consigli per gli acquisti Colpi Low cost (kapitals 9-1)

Il più appetibile è senza dubbio l’empolese Di Lorenzo (k. 9), listato come difensore ed impiegato come laterale a tutta fascia dall’avvento di Iachini sulla panchina toscana. Interessante anche Rugani (k. 9), titolare della Juventus dopo i forfait di Bonucci e Chiellini. 

Tra i titolari che si possono schierare c’è lo spallino Cionek (k. 9), il sassolese Magnani (k. 9) tra i migliori difensori dell’ultima settimana, l’empolese Pasqual (k. 9) per cui vale lo stesso discorso di Di Lorenzo, il clivense Hetemaj (k. 9) e l’empolese Traore (k. 9)

Meno interessante dato l’avversario chiamato Juventus è il ducale Scozzarella (k. 9), mentre stuzzica il turco Ucan (k. 8) dopo l’addio di Zajc. 

Autore: Francesco Pompeo