Serie A: Probabili Formazioni 18° Giornata

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la diciottesima giornata di Serie A


Scritto il 25/12/2018 - Ultimo aggiornamento: 25/12/2018


Anteprima 18° Giornata Serie A

Serie A pronta a scendere nuovamente in campo, questa volta per il Boxing Day del 26 dicembre. La vicinanza col precedente turno di campionato renderà necessario effettuare qualche variazione nelle formazioni tipo, per cui le sorprese sono dietro l'angolo. Apre la giornata il Milan di Gattuso, alla ricerca del riscatto sul campo della penultima forza del campionato: il Frosinone.

Alle 15 in campo cinque partite: Atalanta-Juve, Bologna-Lazio, Cagliari-Genoa, Fiorentina-Parma e Sampdoria-Chievo. A distanza di 3 ore scenderanno in campo varie squadre incapaci di conquistare l’intera posta in palio nel turno precedente. Questi i confronti previsti: Roma-Sassuolo, Spal-Udinese, Torino-Empoli. Gran finale con il big match di giornata che vedrà l’Inter di Spalletti ospitare il Napoli, reduce da 10 risultati utili consecutivi in campionato.

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 18° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione.

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie).

Ecco tutte le probabili formazioni aggiornate in tempo reale

Probabili formazioni Frosinone-Milan

Frosinone: buona la prima. Baroni ha esordito sulla panchina ciociara conquistando un pareggio sull’ostico campo di Udine. La principale novità nel Boxing Day potrebbe essere rappresentata da Pinamonti, pronto a prendere il posto dello spento Ciofani. A suo supporto l’estro di Ciano, particolarmente pericoloso col suo sinistro. Sulle fasce agiranno Zampano e Beghetto, in vantaggio rispettivamente su Ghiglione e Molinaro.

Milan: i ritorni di Bakayoko e Kessié consentono a Gattuso di avere maggiore libertà sul fronte della scelta del sistema tattico da adottare. In particolare, il tecnico di Corigliano potrebbe rispolverare il 4-3-3 che tante gioie ha fornito nel corso della passata stagione. Suso è out, al suo posto ci sarà Castillejo con Calhanoglu ad agire sulla sinistra. Calabria dovrebbe tornare ad agire da terzino destro, ma c’è da vincere il ballottaggio con il recuperato Conti.

Probabili formazioni Atalanta-Juventus

Atalanta: le uniche certezze di Gasperini coinvolgono il pacchetto avanzato, col tridente formato da Gomez, Ilicic e Zapata pronto ad essere schierato per cercare di impensierire l’attuale migliore difesa del campionato. Maggiori problemi negli altri due reparti, con le squalifiche di Palomino e Toloi e i problemi fisici accusati da De Roon. I primi due saranno sostituiti da Masiello e Djimsiti, mentre a centrocampo potrebbe trovare spazio Pasalic, in vantaggio su Pessina.

Juventus: dopo aver conquistato il titolo di campione d’inverno con due giornate d’anticipo, i bianconeri sono pronti ad affrontare l’ostico impegno di Bergamo con la tranquillità di chi sa che può godere di un ampio margine di vantaggio rispetto al proprio diretto inseguitore. Problemi fisici per Bernardeschi, sarà Douglas Costa a partire dal primo minuto sostituendo Ronaldo. In difesa Benatia potrebbe far rifiatare Bonucci. Matuidi è out per la febbre, al suo posto potrebbe tornare dal primo minuto Khedira. 

Probabili formazioni Bologna-Lazio

Bologna: Pippo Inzaghi sfida suo fratello, in un derby familiare davvero particolare. Nessuna novità per ciò che concerne il pacchetto arretrato, con la riproposizione del trio formato da Calabresi, Danilo ed Helander. Maggiori dubbi sulla mediana, dove Krejci e Orsolini scalpitano per rilevare Mbaye e Dzemaili, titolari nel derby emiliano contro il Parma. In attacco è la coppia formata da Santander e Palacio ad essere favorita.

Lazio: a quale sistema tattico si affiderà Simone Inzaghi? Luis Alberto non è uscito al meglio dal punto di vista fisico contro il Cagliari e potrebbe partire dalla panchina, determinando il ritorno al 3-5-1-1, con Correa a supporto probabilmente di Immobile. Le condizioni dell’attaccante campano restano da valutare, effettuerà oggi il provino decisivo. Wallace e Luiz Felipe si contendono una maglia da titolare accanto agli inamovibili Acerbi e Radu. Potrebbe spuntarla il primo. Sulla mediana Lucas Leiva è pronto a partire dal primo minuto dopo i 21 minuti giocati contro il Cagliari.

Probabili formazioni Cagliari-Genoa

Cagliari: importanti rientri in difesa per Maran con Srna che tornerà a presidiare regolarmente la fascia destra, mentre Ceppitelli completerà la cerniera centrale con Klavan. A centrocampo il trio Barella-Bradaric-Ionita va verso la conferma. In avanti ancora non al meglio Pavoletti, potrebbe beneficiarne Cerri nonostante una prova opaca fornita a Roma contro la Lazio.

Genoa: dopo la prova d’orgoglio sfoderata contro l’Atalanta, Prandelli è alla ricerca di continuità in terra sarda. Gli 11 che hanno ben figurato contro la squadra di Gasperini potrebbero essere riproposti in blocco. Il principale ballottaggio coinvolge la zona centrale del centrocampo, con Veloso che insidia da vicino Sandro. In avanti Kouamé e Piatek rappresentano le pedine intoccabili.

Probabili formazioni Fiorentina-Parma

Fiorentina: una possibile terza vittoria consecutiva potrebbe lanciare i gigliati in zona Europa. Ecco perché Pioli è intenzionato a non provocare scossoni nell’11 di base, garantendo costanza ai principali interpreti della rosa. L’unica novità dovrebbe riguardare il centrocampo, con il ritorno dal primo minuto di Gerson. Pjaca pronto al subentro nel secondo tempo per rilevare Mirallas.

Parma: D’Aversa non avrà a disposizione il suo perno difensivo Bruno Alves. Due le possibili opzioni per sostituirlo al meglio: la prima riguarda l’inserimento di Gazzola a destra con l’inserimento di Iacoponi centrale. La seconda, invece, prevede la coppia centrale formata da Bastoni e Gagliolo, con Iacoponi sulla destra. Gervinho e Inglese non hanno brillato nel derby emiliano contro il Bologna, ma potrebbero essere riconfermati per accumulare maggiore minutaggio. Si rinnova, invece, il duello tra Biabiany e Siligardi, col primo che stavolta appare essere in leggero vantaggio.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Sampdoria-Chievo

Sampdoria: nelle ultime 5 partite i doriani hanno conquistato ben 11 punti. Meglio hanno fatto soltanto le prime due forze del campionato: Juventus e Napoli. Giampaolo sembra aver trovato la quadratura del cerchio e solo la performance super sfoderata da Caprari ad Empoli potrebbe spingere il tecnico 51enne ad operare una piccola variazione nell’11 titolare. Defrel, dunque, potrebbe partire dalla panchina. Così come Colley, ancora in svantaggio nel ballottaggio con Tonelli.

Chievo: l’incredibile sequela di pareggi consecutivi evidenziano le peculiarità di questo nuovo Chievo targato Di Carlo. Squadra solida, quadrata, ma incapace di pungere abbastanza gli avversari. Proprio per questo motivo potrebbero esserci delle variazioni nel pacchetto avanzato rispetto all’ultimo match casalingo: Djordjevic e Stepinski potrebbero far rifiatare Meggiorini e Pellissier. Obi a centrocampo potrebbe riuscire a spuntarla, vincendo il ballottaggio con Leris. Ritrova il posto da titolare anche Radovanovic, che ha regolarmente scontato un turno di squalifica.

Probabili formazioni Roma-Sassuolo

Roma: il confronto con la classifica della passata stagione è impietoso. La Roma se non ritrova la via della vittoria velocemente rischia seriamente di perdere definitivamente il treno dell’Europa che conta. Il ritrovato Dzeko proverà a trascinare i suoi verso i 3 punti, grazie anche al supporto offerto dai 3 trequartisti Under, Zaniolo e Perotti (quest’ultimo in vantaggio su Kluivert). Dopo l’errore commesso contro la Juventus, Santon potrebbe riposare. Di Francesco sembra intenzionato a proporre una linea a 4, con Florenzi e Kolarov sulle fasce.

Sassuolo: De Zerbi sfida la Roma orfano di Rogerio (squalificato), Duncan e Boateng (infortunati). Probabile il passaggio al 3-5-2, con Bourabia, Magnanelli e Sensi a comporre il trio di centrali a centrocampo. Sulle fasce i due favoriti sono Lirola a destra e Di Francesco a sinistra. Berardi giocherà più vicino alla porta, in coppia con Babacar.

Probabili formazioni Spal-Udinese

Spal: Semplici si appresta a questo importante scontro salvezza con la chiara volontà di mischiare le carte rispetto alla trasferta persa con onore al San Paolo. Djourou non è al meglio fisicamente, per cui Vicari ritroverà regolarmente il suo posto in difesa accanto a Cionek (favorito su Bonifazi) e Felipe. A centrocampo rientra Missiroli (ballottaggio con Valoti), ma non ci sarà Kurtic. Per sostituirlo potrebbe essere spostato Schiattarella come mezz’ala, con l’ingresso di Valdifiori davanti alla difesa. In avanti Petagna e Floccari potrebbero sostituire Antenucci e Paloschi.

Udinese: l’assenza di Behrami potrebbe provocare l’arretramento del raggio d’azione di De Paul, con Pussetto a completare l’attacco con Lasagna. La seconda opzione, meno probabile al momento, prevede l’inserimento di Barak accanto a Mandragora e Fofana. Nessuna novità in difesa, col trio difensivo composto da Stryger Larsen, Nuytinck e Troost-Ekong.

Probabili formazioni Torino-Empoli

Torino: archiviate le polemiche arbitrali relative alla sfida contro il Sassuolo, i granata sono pronti a ripartire. Lo faranno con la novità rappresentata da Iago Falque in attacco, pronto a prendere il posto di Zaza. Ichazo è ancora favorito su Sirigu, visto che l’ex portiere del PSG non sembra aver recuperato del tutto dall’infortunio.

Empoli: due i dubbi in casa toscana. Il primo riguarda Veseli, che si gioca il posto con Rasmussen. Il secondo, invece, coinvolge come di consueto la corsia mancina, con Pasqual favorito su Antonelli, grazie anche al goal siglato nell’ultimo match contro la Sampdoria. La Gumina e Caputo comporranno il tandem d’attacco, con Zajc pronto a subentrare nella mezzora finale del match.

Probabili formazioni Inter-Napoli

Inter: ieri è giunta inaspettata la notizia dell’esclusione di Nainggolan dall’attività agonistica, per cui salterà questo match e consentirà a Joao Mario di mettersi in mostra, cercando di dare filo da torcere tra le linee. In difesa tornerà a disposizione Asamoah, dopo aver scontato la squalifica contro il Chievo. Sulla destra ballottaggio alla pari tra D’Ambrosio e Vrsaljko, ma è il secondo che alla fine potrebbe spuntarla.

Napoli: i ballottaggi in casa Napoli riguardano praticamente tutti i reparti. In porta il favorito è Ospina, nonostante una performance monstre di Meret contro la sua ex squadra. Sulla destra dubbio tra Hysaj e Maksimovic, col secondo che fin qui è stato preferito nei big match di Champions League. Allan ha recuperato dal problema alla schiena e sarà schierato in coppia con Hamsik. In avanti chance per Milik dopo aver riposato nell’ultimo turno.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale


Autore: Vincenzo Rusciano