Fantaconsigli per gli acquisti: 17° Giornata

Pericolo turnover, fiducia per i bomber Icardi, Immobile e Mandzukic. Da schierare anche Benassi, Ruiz, Acerbi, Romero e Sepe.


Scritto il 20/12/2018 - Ultimo aggiornamento: 20/12/2018


Le ormai prossime feste di Natale non fermano la Serie A, che quest’anno prevede ben 3 partite nel giro di una settimana. Ragion per cui sarà fondamentale avere l’acume giusto per comprendere le decisioni degli allenatori riguardo ballottaggi e turnover. Questo turno si disputerà in toto la giornata di sabato con il primo incontro alle 12:30 tra Lazio e Cagliari. Le altre gare divise tra le 15 e le 18, il posticipo delle 20:30 è il match clou tra Juventus-Roma. 

Vediamo i calciatori più appetibili dopo i cambiamenti delle quotazioni di Fantacalcio-online. 

Consigli per gli acquisti Top Player (da 20 kapitals in su)

Partenza con Immobile (k.55) e Icardi (k.50) che possono andare entrambi a segno più di una volta contro Cagliari e Chievo Verona, che certamente non brillano in fase difensiva. Leggermente più indietro Ronaldo (k.65), più per il costo che per l’avversario (Roma) e il valore del calciatore. Se avete il lusso di aver il portoghese in rosa, non privatevene. 

Nel Napoli c’è un trittico di suggestioni per il reparto offensivo. Insigne (k.37) dovrebbe giocare dal primo minuto, ma è diffidato e in caso di ammonizione salterebbe l’Inter, Mertens (k.39) vive un momento di calma apparente, mentre Milik (k.34) è in grande condizione. Schierare il polacco, sebbene non sia certa la sua titolarità, è fortemente suggerito.

Non brilla il Milan con i suoi centravanti Higuain (k.36) e Cutrone (k.24), ma l’italiano nella scorsa stagione contro i gigliati fece doppietta. Può ripetersi, nonostante la Fiorentina viva un buon momento. Altro nome da tenere d’occhio è quello di Suso (k.34), che non brilla come inizio stagione ma può approfittare dei limiti difensivi di Biraghi. 

Tra i bomber che stanno sbalordendo per la media realizzativa impossibile non menzionare Piatek del Genoa (k.33), Caputo dell’Empoli (k.28) e Quagliarella della Sampdoria (k.34). Per il primo ci sarà il duello con Duvan Zapata (k.33), che si sta rivelando prolifico con la maglia dell’Atalanta nelle ultime settimane, mentre gli altri due si troveranno faccia a faccia al Castellani. 

Nella Juventus, oltre al solito Ronaldo, fiducia anche per il castiga big Mandzukic (k.30). Ha già segnato contro Napoli, Inter e Milan. Nella Torino granata scalpita Belotti (k.26), a secco malgrado la buona prestazione nel derby della Mole. Il Sassuolo non è un avversario semplice, ma il miglior Gallo può dire la sua anche contro i neroverdi. Quest’ultimi a loro volta fanno affidamento a Berardi (k.22), da Top nell’ultima giornata e già a segno nella scorsa stagione contro il Torino. 

A centrocampo sono in risalita le prestazioni di Chiesa (k.29), che sembra aver smaltito le noie muscolari che non gli consentivano di rendere al meglio nelle ultime settimane. Così come può dire la sua contro il Frosinone del neotecnico Baroni, De Paul (k.27) in leggero calo di rendimento in questo mese. L’argentino è anche rigorista. 

Potenzialmente lo sarebbe anche Josip Ilicic dell’Atalanta (k.30), che contro il Genoa può far faville. Di fronte ci sarà l’esperto Criscito. Sarà un bel duello, per nulla scontato, ma lo sloveno ha dalla sua anche la capacità balistica da fermo o in movimento. 

Chiudono il gruppo dei fortemente consigliati Perisic dell’Inter (k.24) che spesso al Bentegodi va a segno, il goleador della Fiorentina Benassi (k.23) e l’infaticabile Parolo della Lazio (k.21)

In difesa garanzia De Vrij (k.22) dell’Inter per quanto concerne l’affidabilità meno per quanto riguarda la garanzia di titolarità. Cautelarsi con una riserva di certa titolarità è d’obbligo. Inamovibile Acerbi della Lazio (k.20) che vorrà esultare appieno dopo la rete annullata al Var in quel di Bergamo. 

Consigli per gli acquisti outsiders (19-10 kapitals)

Deve ripartire dopo le prove incolori Inglese del Parma (k.19). Il Bologna concede poco e crea poco, ma l’ex Chievo ha le potenzialità per far bene, per realizzare il suo quinto gol in campionato. Discorso analogo per il paraguaiano Santander (k.19), una delle poche note liete del Bologna in questa stagione insieme a Rodrigo Palacio (k.17). Uno dei due può regalarvi bonus e buon voto contro i ducali di D’Aversa. 

Tra le principali bocche di fuoco sta parzialmente deludendo Lasagna (k.17), appena tre reti fin qui. Ritornerà titolare contro il Frosinone e potrà tornare a far gioire il pubblico del Friuli. 
A centrocampo ci sono suggestioni blucerchiate che rimandano al brillante Praet (k.18) e a uno degli ex della sfida come Saponara (k.16)

Bentancur (k.14) rientra dalla squalifica e si candida per una maglia da titolare contro la Roma. I suoi inserimenti e la sua fisicità possono essere un fattore chiave della partita contro i giallorossi. Le stesse caratteristiche che potrebbero premiare Hiljemark (k.12) in Genoa-Atalanta. La velocità è l’arma di D’Alessandro (k.10) che potrebbe vincere il ballottaggio con Giu.Pezzella per giocare come tornante del 3-5-2 di Nicola. 

In difesa conferma per Koulibaly (k.19) e Skriniar (k.18) contro Spal e Chievo Verona. Più difficile per Mancini (k.13) fermare Piatek e Kouamè, ma il promettente centrale si fa perdonare anche quando va a giocare in avanti sulle palle inattive. Già tre reti per lui. Lirola del Sassuolo (k.12) può fare bene contro il Torino soprattutto se dovesse giocare come tornante a destra nel 3-4-3 di De Zerbi. Chiude il gruppetto dei difensori il solido Gagliolo del Parma (k.11). 

In porta ci fidiamo ancora di Handanovic (k.19), Sepe (k.14) e Strakosha (k.14) che possono fare bene rispettivamente contro Chievo Verona, Bologna e Lazio. Per i vari Donnarumma, Szczesny e Olsen l’impegno pare essere decisamente più arduo.

Se cercate titolari sicuri da 10 kapitals ci sono: Andersen della Samp, Radu della Lazio, Calabria del Milan, Nuytinck dell’Udinese, Barillà del Parma, Maiello del Frosinone, Hetemaj e Pellissier del Chievo Verona. 

Consigli per gli acquisti Colpi Low cost (kapitals 9-1)

Come al solito qui ci sono i titolari e coloro che potrebbero far bene approfittando di infortuni e squalifiche dei compagni di squadra. 

Tra i pali consueto dubbio tra Meret (k.9) e Ospina (k.8) in casa Napoli. Difficile dire chi giochi senza margine d’errore. 
 
In difesa in primo luogo c’è il torinista Djidji (k.9), che sta facendo bene fin da quando Mazzarri ha puntato su di lui. Non ne ha saltata una il genoano Biraschi (k.9), sedici su sedici. Vanta meno apparizioni Romero (k.9), ma è ormai un punto fermo da quando non c’è più Ballardini sulla panchina del Grifone. Juric e Prandelli lo ritengono inamovibile. 

Il Sassuolo sta scoprendo giornata dopo giornata l’affidabilità di Marlon (k.8). Il brasiliano può giocare sia centrale che sull’out destro. Quest’ultimo è il regno di Di Lorenzo dell’Empoli (k.8) che ha avanzato il raggio di azione con il cambio della guida tecnica. Come sopra per l’olandese Ter Avest dell’Udinese (k.7). Occhio anche al parmense Iacoponi che vale appena 7 kapitals e le ha giocate tutte. Un titolare da 5 crediti è l’albanese Veseli, da 4 il Top Jacopo Sala della Samp. 

In mediana c’è il ducale Scozzarella (k.9) che ha scalzato Stulac per il ruolo di vertice basso del 4-3-3. Con Iachini è diventato titolare inamovibile il millenial Traorè (k.8), ancora a caccia del primo gol in A. Ha ben figurato contro il Milan l’ungherese Nagy (k.5). In casa Milan chance per Josè Mauri (k.3) dal primo minuto al posto degli squalificati Bakayoko e Kessié.

Autore: Francesco Pompeo