Fantaconsigli - 36° Giornata Serie A

All-in su Quagliarella e Zapata, in forma Nainggolan e Ansaldi, muri difensivi Acerbi e Skriniar. Sicurezza Handanovic tra i pali.


Scritto il 10/05/2019 - Ultimo aggiornamento: 10/05/2019


Terz’ultima di Serie A che si apre con la sfida delle 15 di sabato tra Atalanta e Genoa. In palio qualificazione alla prossima Champions League e permanenza nella massima serie. 

Alle 18 il Cagliari salvo scende in campo contro la Lazio, che deve far punti per sperare in un posto europeo. La sera Fiorentina-Milan, con i rossoneri che devono necessariamente fare punti per non perdere il treno dell’Europa che conta. 

La domenica alla mezza il Torino prova ad alimentare le sue ambizione di qualificazione alla prossima Europa League. Contro ci sarà il mai domo Sassuolo di De Zerbi. 

Alle 15 due sfide decisive per la lotta salvezza. L’Empoli si gioca il tutto per tutto sul campo della Sampdoria, mentre l’Udinese ha bisogno di una vittoria per allontanarsi il più possibile dalla zona rossa. 

Alle 18 SPAL-Napoli senza particolari ambizioni di classifica, mentre la sera occhi rivolti sul big match Roma-Juventus, gara decisiva per i giallorossi di Ranieri. 

Due partite al lunedì. La prima è la sfida emiliana romagnola tra Bologna e Parma delle ore 19, mentre la sera alle 21 chiuderà la giornata Inter-Chievo Verona. 

Vediamo i fantaconsigli in base alle quotazioni di Fantacalcio-online.

Consigli per gli acquisti Top Player (da 20 kapitals in su)

Tra i pochi verdetti da stabilire c’è quello del titolo di capocannoniere della Serie A. In testa c’è Quagliarella (k. 49), 25 reti in campionato e un avversario come l’Empoli che concede molto in fase difensiva. Alle sue spalle c’è Zapata dell’Atalanta (k. 45), rivelazione con 22 reti e cecchino pressoché infallibile da dicembre in poi. Col Genoa può far bene. 

21 reti per C. Ronaldo (k. 61), che sfida la Roma all’Olimpico, e Piatek (k. 41), sorpresa prima con il Genoa e poi con il Milan, ma sottotono nelle ultime uscite. Il centravanti del Diavolo può segnare con chiunque, ma la Fiorentina, a dispetto del rendimento degli ultimi mesi, non è un avversario tenero. 

In grande condizione è Dries Mertens (k. 40), 14 reti in campionato e sempre più nella storia del club di proprietà De Laurentiis. Momento positivo anche per El Shaarawy (k. 35), miglior realizzatore della rete con 11 sigilli. Il “Faraone” può incorniciare la sua ottima stagione con una rete alla Juventus.

Dubbi di giornata sono Immobile (k. 43) e Caputo (k. 27) che non ci sono allenati per via di alcuni problemi fisici. L’attaccante della Lazio potrebbe anche riposare in vista della finale di Coppa Italia. Consueto ballottaggio nell’Inter tra Icardi (k. 37) e L. Martinez (k. 23). Schierarli è d’obbligo contro il Chievo Verona. 

Muriel (k. 23) si può schierare con il Milan più per la sua capacità di esaltarsi contro le big, che per la condizione palesata nelle ultime gare. Belotti (k. 33), Defrel (k. 29) e Pavoletti (k. 26) sono tre opzione percorribili, per formare un tridente di belle speranze senza spendere troppi kapitals. 

Sulla trequarti inamovibile Ilicic dell’Atalanta (k. 36). Gervinho (k. 29), Ciano (k. 23) e Orsolini (k. 20) possono essere mine vaganti sulla vostra trequarti sia in qualità di rifinitori che finalizzatori. 

Spostandoci a centrocampo c’è il solito Chiesa (k. 28), che ritornerà in campo dal primo minuto dopo la febbre debilitante che ha condizionato il suo impiegato contro l’Empoli. I toscani sperano che il friulano De Paul (k. 27) non regali la salvezza alla squadra di Tudor. L’argentino può essere prezioso anche dagli undici metri. 

In ascesa le quotazioni di Nainggolan (k. 26), che ha riconquistato l’Inter e si appresta a recitare un ruolo da protagonista anche contro il modesto Chievo Verona. Sulle corsie tre stantuffi inesauribili che corrispondono ai nomi di Ansaldi (k. 24), Hateboer (k. 20) e Lazzari (k. 23). I primi due sanno essere anche goleador, il terzo è tra i migliori assistman in Serie A. 

Nel pacchetto arretrato nuova fiducia per Izzo (k. 27), miglior difensore per rendimento nel nostro campionato. A seguire l’esperto Bruno Alves (k. 21) del Parma e il duo di Lazio e Napoli, ossia Acerbi (k. 21) e Koulibaly (k. 21).

Tra i pali i  due estremi difensori più forti, ossia Szczesny (k. 21) e Sirigu (k. 21), rischiano grosso contro Roma e Sassuolo.

Consigli per gli acquisti outsiders (19-10 kapitals)

Attacco che riscopre Destro (k. 15), a segno contro il Milan. Un’altro attaccante da cui ci sia aspetta parecchio è Lasagna (k. 16), che può essere letale in contropiede contro il Frosinone. Ultima centravanti vecchia maniera che costa poco e può disimpegnarsi bene è lo spallino Floccari (k. 12).

Nella batteria di trequartisti ci sono l’uruguagio Ramirez (k. 16), che dovrebbe riprendersi il suo posto tra le linee. Poi, Boga del Sassuolo (k. 19), tra i più positivi in questo scorcio finale di stagione e Younes (k. 14), in ballottaggio per una maglia da titolare nel Napoli. 

Mediana che è un misto di qualità e quantità. Incursori spesso letali come Benassi (k. 18), Parolo (k. 18) e Pasalic (k. 17) possono regalarvi +3 in questo turno. Per chi ama gli stoccatori dalla lunga distanza sono schierabili Krunic (k. 17), Barella (k. 14) e Valzania (k. 12).

La retroguardia dei consigliati presenta due top player come Chiellini (k. 18) e Skriniar (k. 16), garanzia per continuità di rendimento, più due scommesse come Di Lorenzo (k. 14) e Stryger Larsen (k. 10). L’empolese è reduce da un palo centrato contro la Fiorentina.

Quattro le scelte per la porta. La prima è Handanovic (k. 19) che affronta il Chievo in casa. La seconda è Musso (k. 14) che se la vedrà con il Frosinone che in casa ha spesso sofferto più che in trasferta. Infine, Skorupski (k. 13) contro il Parma nel derby dell’Emilia-Romagna, e Meret (k. 12), al “Mazza” di Ferrara contro il suo passato spallino. 

Consigli per gli acquisti Colpi Low cost (kapitals 9-1)

Nessun attaccante che sembra possa far bene, mentre c’è un centrocampista che sta dimostrando di poter meritare la Serie A. Stiamo parlando di Luca Paganini (k. 9), due gol in una stagione cominciata appena 4 mesi fa dopo i continui guai fisici. 

In difesa ritorna arruolabile Moretti (k. 9) dopo la squalifica. L’ex granata Lyanco (k. 8) sta dimostrando di essere un difensore di livello sotto la gestione Mihajlovic. Miranda (k. 8) e Djimsiti (k. 8) tapperanno i buchi nelle difese di Inter e Atalanta a seguito dell’infortunio e della squalifica rispettivamente di De Vrij e Mancini.  

In porta Gollini (k. 8) è rischioso, ma ci può stare. Attenzione all’ipotesi turnover con Berisha (k. 9). Stesso discorso in casa Napoli con il duello Meret-Karnezis (k. 2)

Autore: Francesco Pompeo