Probabili Rigoristi Serie A 2018/2019

Analizziamo i probabili rigoristi e i loro sostituti, squadra per squadra


Scritto il 06/08/2018 - Ultimo aggiornamento: 06/08/2018


Avere un calciatore che possa garantirvi un’ancora di salvezza come il tiro dal dischetto è spesso fondamentale per la vittoria nel fantacalcio. In questo articolo vi consiglierò i possibili tiratori dal dischetto di ogni squadra del prossimo campionato di Serie A. Prendete penna e taccuino.

Atalanta: La squadra orobica ha tiratori dal dischetto di tutto rispetto che spesso negli ultimi anni hanno regalato gioie e raramente dolori. Partito Cristante, rimangono il “Papu” Gomez, Ilicic e De Roon come rigoristi. I primi due sono i favoriti.

ATALANTA

A. GOMEZ

ATT

52.9 % Sentiment 90 % 26 Kap.

Bologna: Felsinei con nuova guida tecnica e nuovo parco attaccanti. È andato via Verdi che era l'incaricato ai penalty nella scorsa stagione. Per il ruolo di rigorista si candidano i nuovi arrivati Falcinelli e Santander. Da monitorare la situazione Pulgar, che può diventare il tiratore sia dei penalty che delle punizioni.

Cagliari: Joao Pedro la scorsa stagione ha avuto l'onore di calciare dei penalty, ma non sempre si è rivelato all'altezza. Anzi, proprio durante la squalifica per doping del brasiliano, il Cagliari ha trovato un rigorista fatto in casa: Barella. Il giovanissimo centrocampista sarà ancora lui il tiratore nella prossima stagione. Poche credenziali per Pavoletti.

Chievo Verona: Clivensi che presentano diversi calciatori che si candidano per calciare dagli 11 metri. Dagli attaccanti come Stepinski e Djordjevic ai trequartisti del calibro di Birsa e Giaccherini. Attenzione alla sorprese però...

Fiorentina: Via Badelj, c’è un bel ballottaggio sul ruolo di rigorista. I più accreditati sono Veretout, che qualche errore pure lo compie, e più defilati il terzino mancino Biraghi, Chiesa e Simeone. Puntare sul francese dopo lo scorso anno non è una scommessa, ma un investimento di sicura riuscita.

Frosinone: In Ciociaria per qualsiasi calcio piazzato rivolgersi a Camillo Ciano. Calciatore completo, che arriva a quasi 28 anni a giocare da protagonista la massima serie. Daniel Ciofani e Federico Dionisi possono scalzare Ciano per il ruolo di rigorista. Difficile vedere qualche altro calciatore gialloblù dagli undici metri.

Genoa: Grandi manovre in casa Grifone. Aleggia un mistero sul rigorista perché Lapadula pare sia in uscita perché l'attacco del Genoa è abbastanza numeroso al momento dopo gli ultimi innesti. Scommettiamo e puntiamo su Romulo e Criscito già rigorista in carriera. Più indietro gli attaccanti.

Inter: Non c'è alcun dubbio in casa nerazzurra. Sarà Maurito Icardi l'incaricato ai tiri dal dischetto. Ovviamente Icardi spera di garantirvi tante reti anche su azione. In caso di assenza del nove argentino salirebbero le quotazioni di Candreva, Politano e Brozovic.

Juventus: In casa bianconera sarà senza alcun dubbio Cr7, all'anagrafe Cristiano Ronaldo, il rigorista. Residue speranze per Dybala che dovrebbe calciare rigori solo nelle sporadiche occasioni in cui il pentapallone non sarà in campo. Nel caso in cui entrambi non siano sul rettangolo verde potrebbe spettare a Miralem Pjanic presentarsi dagli undici metri.

Lazio: Gerarchie ben definite in casa Lazio con Immobile e Luis Alberto che partono una spanna davanti gli altri. Milinkovic-Savic è una semplice suggestione perché sarà ancora il centravanti italiano il primo incaricato da Simone Inzaghi. Lo spagnolo ex Liverpool potrebbe sostituirlo in caso di assenza.

Milan: Nei rossoneri si giocano il posto Biglia, Calhanoglu e Rodriguez. Il consiglio è di non fare affidamento sui tre esclusivamente per le doti dal dischetto perché potreste rimanere delusi. Nelle scorsa stagione si sono alternati a seconda del periodo di forma i tre sopracitati.

Napoli: Sicuramente non vedremo Jorginho per i partenopei dato il passaggio al Chelsea. C’è un grande imbarazzo della scelta perché molto dipenderà dal turnover che effettuerà Ancelotti. I papabili al momento sono Hamsik, Insigne, Mertens e Verdi. Calciatori su cui poter fare comunque affidamento a prescindere dalla possibilità che calcino o meno i rigori.

Parma: Nei ducali possono esserci vari candidati per questa responsabilità. Dallo sloveno Stulac, appena acquistato dal Venezia, agli attaccanti come Ceravolo e Ciciretti tutti avrebbero i mezzi per farlo. Difficilmente D’Aversa sceglierà al di fuori di questi nomi.

Roma: È Diego Perotti il rigorista prescelto da qualche anno a questa parte. Come vice si contendono il ruolo De Rossi e Dzeko come già avvenuto nelle ultime stagioni. Difficilmente Di Francesco si affiderà a qualche nuovo acquisto.

Sampdoria: Sarà senza dubbio Quagliarella a presentarsi davanti ai portieri dalla mattonella degli undici metri anche nella prossima stagione. Vice dovrebbe essere Ramirez. Ancora più indietro ci sarà il belga Praet.

Sassuolo: Sarà Domenico Berardi il prescelto per la Serie A 2018-18? Al campionato l'ardua sentenza. Secondo noi parte leggermente favorito. In caso di errore salgono le quotazioni di Babacar, Boateng e Sensi.

Spal: Avanti con Antenucci, vera rivelazione della scorsa annata in casa ferrarese. Letteralmente un cecchino quando si è presentato dinanzi l'estremo difensore avversario dagli undici metri.

Torino: Sulla cresta del “Gallo" Belotti che sarà anche il tiratore dell'estrema punizione in casa granata. Qui vale, in parte, il discorso di Berardi con l’attenuante che il centravanti del Torino ha anche un'invidiabile feeling con la porta senza rigori.Ljajic e Iago Falquè sono gli altri papabili.

Udinese: Dal novero dei calciatori che potrebbero assumersi la responsabilità ci sono il bomber Lasagna e il fantasista De Paul, mentre più defilati ci sono i profili di Barak e Mandragora.


Autore: Francesco Pompeo