Serie A: Probabili Formazioni 13° Giornata

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la tredicesima giornata di Serie A


Scritto il 23/11/2018 - Ultimo aggiornamento: 25/11/2018


12° Giornata di serie A: le ultime dai campi

Per alcuni rappresentano un divertente diversivo. Per altri, invece, alterano la normale regolarità del campionato. Di cosa stiamo parlando? Delle Nazionali. Ma questo fine settimana vede il rientro in campo delle 20 squadre della massima serie italiana, che si fronteggeranno come di consueto per riuscire a conquistare punti preziosi ai fini della classifica. La tredicesima giornata comincerà dando la precedenza alle squadre che saranno impegnate, a distanza di pochi giorni, in Champions.

La Roma andrà ad Udine (ore 15), la Juve ospiterà la Spal (18), mentre l’Inter cercherà l’immediato riscatto dopo la disfatta di Bergamo in casa contro il Frosinone (20:30), quest’ultimo apparso rigenerato nelle ultime apparizioni. Il lunch match domenicale sarà dedicato al derby emiliano tra Parma e Sassuolo, con a seguire altre 3 partite: Bologna-Fiorentina, Napoli-Chievo, Empoli-Atalanta. L’importante sfida per il quarto posto tra Lazio e Milan comincerà alle 18, con il posticipo serale dedicato all’atteso derby ligure. Cagliari-Torino di lunedì sera conclude questa giornata che si preannuncia piuttosto intrigante.  

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 13° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie)

Ecco tutte le probabili formazioni aggiornate in tempo reale 

Di seguito, ecco le probabili formazioni di questa giornata, con le ultime informazioni aggiornate riguardo infortuni, ballottaggi ed eventuali variazioni tattiche.

Probabili formazioni Udinese-Roma

Udinese: Davide Nicola esordirà in questo match piuttosto complicato sulla panchina dei friulani. Potrà contare in difesa sull’importante rientro di Nuytinck, dopo la squalifica che lo ha condizionato nel turno scorso. L’olandese guiderà la linea a 3 che per l’occasione dovrebbe essere completata da Troost-Ekong e Samir. Resta in dubbio Barak, che potrebbe partire dalla panchina. In attacco, Pussetto sarà preferito a Lasagna. 

Roma: al di là delle consuete dichiarazioni pre-partita, è inevitabile che l’importante impegno di martedì contro il Real Madrid possa incidere sulle scelte che verranno effettuate per questo match. Ecco perché potrebbe riposare Florenzi, lasciando spazio a Santon. Anche De Rossi difficilmente verrà gettato nella mischia, per consentirgli di recuperare con maggiore gradualità. Tutto ok, invece, per Pellegrini, che ha smaltito il problema fisico che lo ha condizionato in Nazionale. Completerà il trio di trequartisti accanto a Kluivert e El Shaarawy. Come confermato da Di Francesco, sarà Schick questa volta a guidare l'attacco dei giallorossi, mentre Mirante avrà una chance dal 1° minuto. 

Probabili formazioni Juventus-Spal

Juventus: Grossi problemi a centrocampo per Allegri, che in allenamento ha cominciato a provare la variante del 4-4-2. Bernardeschi è in dubbio, Matuidi è tornato solo ieri, mentre Khedira e Emre Can sono out. Inevitabile, dunque, che sulla mediana gli straordinari tocchino a Pjanic (non al 100%) e Bentancur. Potrebbe tornare titolare Cuadrado, con Mandzukic e Ronaldo a guidare l’attacco. In difesa potrebbe rivedersi la difesa tipo, con Cancelo, Bonucci, Chiellini ed Alex Sandro. In porta chance per Perin. 

Spal: piccoli problemi fisici per Fares e Vicari, che comunque potrebbero riuscire ad ottenere regolarmente la convocazione per l’affascinante sfida contro i campioni in carica. Se per il primo c’è Costa pronto come alternativa, il secondo appare insostituibile nello scacchiere di Semplici, per cui c’è la volontà di stringere i denti e rischiare. In avanti si rivedrà la coppia Antenucci e Petagna, con Paloschi pronto al subentro nel secondo tempo.

Probabili formazioni Inter-Frosinone

Inter: anche in casa nerazzurra ci sarà spazio per il consueto turnover pre-impegni Champions. In difesa mancherà Vrsaljko, condizionato da problemi fisici, verrà sostituito da D’Ambrosio. Sulla fascia opposta anche Dalbert ha manifestato problemi fisici, per cui dovrebbe giocare Asamoah, seppur non al 100%. A centrocampo Borja Valero sostituirà lo squalificato Brozovic e costituirà la diga centrale accanto a Gagliardini. Tra gli uomini offensivi è Icardi a rischiare il posto: potrebbe essere sostituito da Lautaro Martinez, sostenuto alle spalle da Nainggolan. 

Frosinone: due i dubbi per Longo. Ciano ha riscontrato in allenamento dei problemi alla coscia, mentre Molinaro non è al top della condizione. Sulla sinistra dovrebbe essere confermato Beghetto, con Zampano pronto a fornire supporto sull’altra fascia. Ciofani e Campbell guideranno l’attacco, ma sono in rialzo le quotazioni di Pinamonti, desideroso di mettersi in mostra contro la squadra detentrice del suo cartellino.

Probabili formazioni Parma-Sassuolo

Parma: L’unico vero dubbio per D’Aversa riguarda Gobbi, condizionato da problemi fisici. Se non dovesse farcela, toccherà a Bastoni giocare al suo posto, completando la linea a 4 insiema a Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo. A centrocampo torna regolarmente arruolabile Stulac, nel trio insieme a Barillà e Grassi. In attacco l’escluso per questo turno sarà Di Gaudio, con Biabiany che appare favorito. Titolari inamovibili Inglese e Gervinho.

Sassuolo: De Zerbi dovrà prestare particolare attenzione alle manovre offensive delle frecce del Parma. A proteggere Consigli ci penseranno Marlon, Magnani e Ferrari, con Lirola e Rogerio sulle fasce che avranno il compito di garantire supporto alla difesa ma anche ampiezza in fase di possesso. In avanti Berardi è tornato affaticato dagli impegni con la Nazionale, ma dovrebbe regolarmente vincere il ballottaggio con Djuricic. Di Francesco e Boateng completeranno il tridente.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Bologna-Fiorentina

Bologna: Buone notizie dall’infermeria. Sono tornati, infatti, ad allenarsi regolarmente in gruppo Mattiello, Mbaye, Nagy, Orsolini e Calabresi. Da valutare, invece, le condizioni di Da Costa e De Maio, che però difficilmente saranno titolari. Il trio difensivo rossoblù sarà composto da Calabresi, Danilo ed Helander, mentre sulle fasce agiranno Mbaye e Krejci. La cerniera centrale vedrà la presenza di Poli, Pulgar e Dzemaili. Pochi dubbi in avanti, con Palacio e Santander sicuri titolari.

Fiorentina: La sosta per le Nazionali ha restituito a Pioli un gruppo privo del suo leader difensivo: Pezzella. Al suo posto dovrebbe giocare Ceccherini, ma non è esclusa l’ipotesi di uno spostamento di Milinkovic, con Laurini sulla destra. A centrocampo agiranno Gerson, Veretout e Benassi, mentre in attacco dovrebbe esserci il trio Chiesa, Simeone e Pjaca. Pronto a subentrare nella ripresa Mirallas.

Probabili formazioni Empoli-Atalanta

Empoli: Iachini affronta una delle squadre più in forma del campionato: l’Atalanta di Gasperini. Gli orobici sono reduci da 4 vittorie consecutive, con ben 14 gol siglati. Numeri da record, capaci realmente di impressionare. A centrocampo potrebbe esserci spazio per Traorè, per garantire maggiore forza fisica al reparto a discapito della qualità di Capezzi. In avanti Zajc e Krunic agiranno alle spalle dell’unica punta Caputo. In difesa saranno impiegati Di Lorenzo, Silvestre, Maietta e Antonelli, quest’ultimo in vantaggio nel ballottaggio con Pasqual.

Atalanta: tutti recuperati in casa nerazzurra. Palomino e Masiello sono pienamente arruolabili, ma c’è ottimismo anche per Djimsiti, destinato comunque alla panchina. Berisha potrebbe vincere il ballottaggio con Gollini, mentre in difesa le ottime performance di Mancini lo hanno trasformato in un vero e proprio perno per il reparto arretrato. A farne le spese sarà proprio Palomino, che dunque dovrà molto probabilmente accontentarsi di sedersi in panchina.

Probabili formazioni Napoli-Chievo

Napoli: nuovi guai fisici per Verdi e Younes, che salteranno questo match ma torneranno presto a disposizione. In porta Karnezis potrebbe prevalere nel ballottaggio con Ospina, mentre le incursioni di Malcuit saranno fondamentali per scardinare la resistenza difensiva dei clivensi. In attesa del rientro di Ghoulam, sarà ancora Hysaj a presidiare la fascia sinistra, con Albiol che potrebbe beneficiare di un turno di riposo. Al suo posto Maksimovic. In attacco la coppia più probabile appare quella composta da Insigne e Milik, col polacco galvanizzato dalla rete in Nazionale. Come annunciato da Ancelotti in conferenza stampa, Diawara potrebbe partire dal 1° minuto. In panchina, invece, si rivedrà Meret. 

Chievo: terzo debutto sulla panchina dei gialloblù per Mimmo Di Carlo, che sostituisce Ventura, quest’ultimo incapace di dare una sterzata all’orrenda stagione del Chievo. Si riparte dalla difesa a 4, che per l’occasione sarà composta da Depaoli, Bani, Rossettini e Barba. Cacciatore non è al meglio, per cui potrebbe accontentarsi della panchina. In attacco sono in dubbio Djordjevic e Pucciarelli, per cui dovrebbe esserci spazio per Stepinski, con Giaccherini e Birsa ad agire tra le linee.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Lazio-Milan

Lazio: nelle ultime sessioni di allenamento Luis Alberto ha colpito per brillantezza e creatività. Proprio per questo appare in vantaggio rispetto a Correa, come partner d’attacco di Immobile, rimasto ancora a secco in Nazionale. In difesa più Luiz Felipe che Wallace. A centrocampo Leiva non si sta allenando con il resto del gruppo, per cui Badelj e Cataldi si contendono una maglia da titolare.

Milan: è impossibile non essere impressionati dalla lunghezza della lista degli infortunati in casa rossonera. Per l’occasione Gattuso è addirittura costretto a cambiare modulo, adattando come centrali due esterni come Abate e Rodriguez. A centrocampo Calabria e Laxalt costituiranno i due esterni, mentre centralmente le due certezze sono Kessie e Bakayoko. Resta in dubbio Calhanoglu. In attacco saranno Cutrone e Suso a cercare di impensierire Strakosha.

Probabili formazioni Genoa-Sampdoria

Genoa: sono diversi i ristabiliti in casa rossoblu: da Marchetti a Spolli, passando per Bessa e Favilli. Anche Sandro potrebbe essere recuperabile in extremis, con Veloso e Mazzitelli che restano comunque in preallarme. In difesa il terzetto sarà composto da Biraschi, Romero e Criscito. Intoccabile la coppia d’oro offensiva composta da Kouame e Piatek, supportato adeguatamente sulle fasce da Romulo e Lazovic.

Sampdoria: enormi problemi a centrocampo per Giampaolo, già privo di Linetty (squalificato) e Barreto (infortunato). Ekdal ha avuto un affaticamento muscolare, per cui è in dubbio la sua titolarità. Sembra dunque scontata una maglia da titolare per Jankto e Praet, con Saponara in leggero vantaggio nel ballottaggio con Ramirez. In attacco gli intoccabili portano il nome di Quagliarella e Defrel.

Probabili formazioni Cagliari-Torino

Cagliari: Per Maran l’unico vero dubbio riguarda la difesa, con Romagna leggermente favorito su Klavan, visto che quest’ultimo non è ancora al top della condizione. Rientrato in gruppo Lykogiannis, che però dovrà accontentarsi della panchina visto che sulla sua fascia di competenza sta facendo abbastanza bene Padoin. In attacco spazio all’estro di Castro e Joao Pedro, alle spalle di Pavoletti.

Torino: Non ci sarà Rincon (squalificato), ma il centrocampo potrà contare su un rientro fondamentale come quello di Meité, corteggiato da più club disposti a spendere cifre importanti pur di averlo in rosa. Non è al meglio Ola Aina, per questo Ansaldi in questo momento appare favorito per presidiare la fascia sinistra. Sul versante opposto agirà De Silvestri, con Baselli e Soriano ad alternarsi nelle posizioni di centrocampista centrale e trequartista. Nessun dubbio per la coppia d’attacco, che sarà formata da Iago Falque e Belotti.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale