Serie A: Probabili Formazioni 14° Giornata

Tutti gli aggiornamenti dai campi in vista dell'anticipo della 14° giornata


Scritto il 30/11/2018 - Ultimo aggiornamento: 02/12/2018


14° Giornata di serie A: le ultime dai campi

Dopo la parentesi europea il grande circus della Serie A è pronto a tornare per dare spettacolo, con match organizzati su 3 giorni. Si comincia sabato con una sfida salvezza piuttosto interessante tra Spal ed Empoli (ore 15). Alle 18 in campo al Franchi due squadre divise da una rivalità storica: Fiorentina e Juventus. Alle 20:30, invece, si affronteranno Sampdoria e Bologna, due squadre reduci da pareggi nell’ultima giornata.

Il lunch match di questa quattordicesima giornata di Serie A sarà dedicato a Milan-Parma, con i rossoneri che hanno l’urgenza di ritrovare velocemente i 3 punti per non staccarsi dal treno che conduce all’Europa che conta. Alle 15 tre match: Frosinone-Cagliari, Sassuolo-Udinese e Torino Genoa. Alle 18 scende in campo la Lazio, reduce dalle fatiche di Europa League, che se la vedrà contro il Chievo galvanizzato dal pareggio prestigioso ottenuto al San Paolo.

Il big match di giornata andrà in scena domenica alle 20:30 e vedrà opposte Roma e Inter. Spalletti e Nainggolan sfidano il loro passato, ma anche tra le fila giallorosse non mancano gli ex: da Santon a Juan Jesus passando per Zaniolo. Chiude la giornata la sfida tra Atalanta e Napoli, con gli azzurri che rischiano grosso su un campo storicamente ostico.

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 14° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie)

Ecco tutte le probabili formazioni aggiornate in tempo reale 

Di seguito, ecco le probabili formazioni di questa giornata, con le ultime informazioni aggiornate riguardo infortuni, ballottaggi ed eventuali variazioni tattiche.

Probabili formazioni Spal-Empoli

Spal: i padroni di casa non vincono da 4 partite consecutive, per cui c’è l’assoluta necessità di ritrovare i 3 punti. Per riuscirci, potranno contare sul fondamentale recupero di Vicari, che ha ripreso regolarmente ad allenarsi in gruppo. Il difensore italiano completerà il trio difensivo con Cionek e Felipe. Sulla sinistra Fares sta ancora lavorando a parte, per cui è in ballottaggio con Costa, con quest’ultimo leggermente favorito. L’altro dubbio che riguarda la mediana è la scelta tra Schiattarella e Valdifiori, con il primo in vantaggio.

Empoli: grazie a due vittorie consecutive i toscani sono riusciti momentaneamente a tirarsi fuori dalla zona retrocessione e gli effetti della cura Iachini sembrano piuttosto evidenti. Anche al Mazza potrebbe essere riproposta la difesa a 3, con Veseli pronto ad essere affiancato agli inamovibili Maietta e Silvestre. Sulle fasce agiranno regolarmente Di Lorenzo e Pasqual, con Antonelli pronto a sostituire quest’ultimo a gara in corso. Tra i centrali di centrocampo l’unico dubbio riguarda il ballottaggio che coinvolge Traoré e Acquah. Confermati, invece, Bennacer e Krunic.

Probabili formazioni Fiorentina-Juventus

Fiorentina: importante recupero in casa viola, con Pezzella che è tornato regolarmente ad allenarsi con i suoi compagni. Non è certa la sua titolarità, ma proverà a stringere i denti. Ceccherini, comunque, resta in preallarme. Pjaca sembra aver risolto i problemi fisici che lo affliggono, ma Gerson appare leggermente in vantaggio per completare il tridente con Simeone e Chiesa. Di questo avanzamento di posizione può trarne giovamento Fernandes, che potrebbe giocare accanto agli intoccabili Veretout e Benassi.

Juventus: in casa bianconera Alex Sandro accusa problemi muscolari, per cui al suo posto potrebbe esserci spazio per De Sciglio. Spinazzola non è ancora al 100% sotto il profilo atletico, dovrà pazientare ancora prima di rivedere il campo e uscire dal tunnel. Ritroverà il posto da titolare Szczesny, così come anche Matuidi e Chiellini. Per l’attacco, il trio più probabile è quello composto da Dybala, Ronaldo e Mandzukic. Turnover per Pjanic, sarà sostituito da Bentancur. 

Probabili formazioni Sampdoria-Bologna

Sampdoria: in difesa Giampaolo potrebbe operare un cambiamento, preferendo Colley a Tonelli. A centrocampo tornerà Linetty dopo aver scontato la squalifica, mentre è ancora indisponibile Barreto. Dovrebbe farcela, invece, Saponara che però difficilmente verrà rischiato dal primo minuto: al suo posto agirà Ramirez. La coppia d’attacco sarà composta da Quagliarella e Defrel.

Bologna: Inzaghi si gioca, probabilmente, l’ultima chance di restare in sella al Bologna. Per conquistare i 3 punti proporrà un 4-3-3 con Orsolini impiegato nella sua posizione naturale, a completare il tridente con Santander e Palacio. Mattiello ha recuperato del tutto, per cui sarà presente in difesa insieme a Calabresi, Danilo ed Helander. Problemi al ginocchio per Dzemaili: lo svizzero verrà sostituito da Svanberg.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Milan-Parma

Milan: i rossoneri dovranno conquistare i 3 punti senza il loro faro: Gonzalo Higuain. Toccherà dunque ancora a Cutrone guidare l’attacco della squadra di Gattuso, in coppia con Suso. Conferma per la difesa a 3, con Abate, Zapata e Rodriguez pronti a partire titolari. Sulle fasce dovrebbero agire Calabria e Borini, con quest’ultimo favorito su Laxalt. Centralmente saranno confermati Kessie, Bakayoko e Calhanoglu.

Parma: Scozzarella sta guadagnando posizioni nelle gerarchie di D’Aversa e potrebbe essere impiegato a centrocampo accanto a Barillà e Grassi. A farne le spese potrebbe essere Stulac, che dovrebbe dunque accontentarsi di partire dalla panchina. In difesa, davanti a Sepe, agiranno Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni e Gagliolo. In attacco ci sono 2 inamovibili (Inglese e Gervinho) e ben 3 uomini in ballottaggio per una maglia da titolare: si tratta di Siligardi, Biabiany e Ciciretti. Il primo sembra favorito.

Probabili formazioni Frosinone-Cagliari

Frosinone: importante sfida salvezza allo Stirpe. Rischia di saltarla Capuano, non al meglio. Al suo posto è in preallarme Krajnc. Confermati, invece, Goldaniga e Ariaudo. A centrocampo potrebbe rientrare Maiello, che scalpita dopo la panchina rimediata a Milano. Potrebbe completare la mediana insieme a Zampano, Chibsah e Beghetto. In attacco le decisioni ruotano intorno alle condizioni di Ciano: se riuscirà a recuperare, giocherà a supporto di Ciofani e Campbell. Altrimenti, toccherà a Vloet partire dal primo minuto.

Cagliari: il brutto infortunio occorso a Castro determinerà inevitabilmente dei cambiamenti nelle scelte di Maran. Il tecnico dei sardi potrebbe optare per la conferma del modulo, con Ionita avanzato per agire sulla trequarti e l’inserimento di Dessena. La seconda ipotesi, meno probabile, è quella che riguarda il ritorno alle due punte, con Farias ad affiancare Pavoletti, con Joao Pedro alle spalle.

Probabili formazioni Sassuolo-Udinese

Sassuolo: Boateng è out per un guaio muscolare, per cui al suo posto agirà Babacar, cambiando inevitabilmente qualcosa nei meccanismi offensivi della squadra di De Zerbi, considerate le differenti caratteristiche dei due calciatori. Nella retroguardia tutto confermato, con il trio Marlon-Magnani-Ferrari. Sulle fasce a centrocampo dovrebbero agire Lirola e Rogerio con quest’ultimo che appare leggermente favorito su Bourabia.

Udinese: Samir sicuramente salterà questo match per problemi alla caviglia, mentre un altro uomo chiave come Lasagna appare vicino al recupero. Il calciatore sta bene, ma per precauzione sta continuando ad allenarsi a parte. Potrebbe partire dalla panchina, con Pussetto a fare coppia con De Paul. In difesa, il trio sarà composto da Stryger Larsen, Nuytinck e Troost-Ekong. Sulle fasce agiranno Ter Avest e Pezzella.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Torino-Genoa

Torino: Baselli non è al meglio e potrebbe essere tenuto a riposo da Mister Mazzarri. È pronto Soriano a sostituirlo, per supportare la consueta coppia d’attacco composta da Belotti e Iago Falque. In difesa Djidji appare favorito su Moretti, mentre Izzo e N’Koulou rappresentano le solide certezze della retroguardia. Pronto a rientrare Rincon sulla mediana, dove agirà in coppia con Meité, in un reparto contraddistinto dalla grande forza muscolare. A destra sarà schierato regolarmente De Silvestri, mentre a sinistra Ansaldi appare in leggero vantaggio su Ola Aina, che non è al meglio dal punto di vista fisico. 

Genoa: dopo aver impattato nel derby ligure, i rossoblu sono pronti ad affrontare questa sfida contro il Torino. Il ballottaggio principale riguarda la mediana: Veloso o Sandro? Al momento il primo appare leggermente favorito. Nella stessa zona di campo agirà anche Hiljemark, così come confermato da Juric in conferenza. Come di consueto, la coppia d'attacco sarà composta da Kouamé-Piatek, monitorata nuovamente con grande attenzione da club blasonati dei top 5 campionati d’Europa.

Probabili formazioni Chievo-Lazio

Chievo: il pareggio ottenuto al San Paolo ha dato nuova linfa all’ambiente clivense. Di Carlo a partire da questo match potrebbe anche tornare ad avere a disposizione un uomo chiave come Giaccherini, in grado di garantire creatività e gol in fase offensiva. Difficile, però, che venga impiegato sin da subito dal primo minuto. Più probabile la coppia d’attacco composta da Meggiorini e Stepinski con Birsa a supporto. Solo panchina per Pellissier, pronto comunque a subentrare nel secondo tempo.

Lazio: diverse situazioni da monitorare con grande attenzione in casa biancoceleste. Lucas Leiva, Marusic e Luis Alberto sono da valutare e ulteriori controlli verranno fatti dopo il match di Europa League. In difesa il ballottaggio coinvolge, come di consueto, Wallace e Luiz Felipe, con il primo che questa volta appare leggermente favorito. Completerà il reparto insieme ad Acerbi e Radu.

Probabili formazioni Roma-Inter

Roma: epidemia giallorossa. Potrebbe essere riassunta così la situazione che sta vivendo la Roma, con numerosi calciatori vittime di problemi fisici. Tra questi troviamo Dzeko, El Shaarawy, De Rossi. Sono in dubbio, invece, Lorenzo Pellegrini, Pastore e Perotti, che potrebbero essere convocati allo scopo di allungare la panchina. Probabile partenza dal primo minuto per i giovani Kluivert, Zaniolo, Schick e Under, con un’età media dell’11 titolare che si preannuncia piuttosto bassa. In difesa torneranno regolarmente titolari Florenzi e Manolas. Ballottaggio tra Fazio e Juan Jesus per completare il reparto arretrato. 

Inter: dopo la sconfitta di Champions League i nerazzurri proveranno a rialzare la testa. In difesa un pilastro come De Vrij non è al meglio, per cui potrebbe esserci spazio per Miranda accanto a Skriniar. Asamoah e D’Ambrosio dovrebbero essere gli altri due interpreti difensivi, anche perché Vrsaljko non è al meglio. Nainggolan salterà la sfida contro il suo recente passato, potrebbe essere data una chance a Joao Mario.

Probabili formazioni Atalanta-Napoli

Atalanta: Gasperini è alle prese con diversi problemi di formazione. In difesa è in dubbio Toloi, che sta accusando problemi muscolari che gli impediscono di allenarsi con regolarità. Al suo posto uno tra Mancini e Djimsiti, col primo favorito anche a causa della sua pericolosità in zona gol. In attacco non ci sarà Ilicic, che è stato l’autentico trascinatore della Dea nelle ultime giornate. Al suo posto agirà sulla trequarti Pasalic, che insieme a Gomez agirà a supporto di Zapata.

Napoli: azzurri reduci dal convincente successo di Champions League contro la Stella Rossa, ma anche dall’inaspettato pareggio casalingo contro il fanalino di coda Chievo. A Bergamo molto probabilmente non ci sarà Albiol, che ha accusato problemi alla caviglia nel match di mercoledì. Al suo posto giocherà Maksimovic che fin qui si sta ben disimpegnando, sia da centrale puro che da centro-destro nella difesa a 3. C’è poco spazio per il turn over: Ancelotti vuole vincere per aumentare i punti di distacco dall’Inter e tentare di recuperare terreno dalla capolista Juventus.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale