Serie A: Probabili Formazioni 16° Giornata

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la sedicesima giornata di Serie A


Scritto il 14/12/2018 - Ultimo aggiornamento: 18/12/2018


a

Dopo i deludenti risultati ottenuti in Champions League dalle italiane (3 sconfitte e 1 pareggio, con 2 eliminate su 4), le big sono pronte a ripartire in campionato, per trovare il riscatto immediatamente, allontanando critiche feroci e giudizi poco lusinghieri. L’Inter aprirà questa sedicesima giornata sabato alle 18, ospitando l’Udinese. La Juventus, dopo l’inatteso stop in Svizzera, proverà a conquistare i 3 punti nell’ostico derby della Mole. 

Domenica sarà la volta di Napoli e Roma, impegnati rispettivamente contro Cagliari e Genoa. Il lunch match di giornata sarà dedicato alla sfida salvezza tra Spal e Chievo, con i clivensi reduci da ben 4 pareggi consecutivi in campionato. Sono 3, invece, i match in programma alle ore 15: Fiorentina-Empoli, Frosinone-Sassuolo e Sampdoria-Parma. Il match serale vedrà di fronte Atalanta e Lazio, due squadre impegnate nel raggiungimento delle zone europee. Chiude il programma Bologna-Milan, con Pippo Inzaghi che sfiderà il suo passato. 

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 16° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie).

Ecco tutte le probabili formazioni aggiornate in tempo reale

Probabili formazioni Inter-Udinese

Inter: andando indietro negli anni impressiona l’andamento piuttosto negativo dei nerazzurri a cavallo tra i mesi di novembre e dicembre. Anche quest’anno la storia si sta ripetendo, con gli uomini di Spalletti che non riescono a trovare la vittoria da ben 4 partite ufficiali. Per questo match, però, le note liete non mancano. Dovrebbe tornare regolarmente al centro della difesa De Vrij, così come appare in recupero Nainggolan. Il belga partirà, presumibilmente, dalla panchina. Al suo posto agirà Joao Mario. Sulla destra ballottaggio a tre tra Politano, Candreva e Keita. 

Udinese: i friulani si trovano in zone di classifica piuttosto pericolose. I 4 punti nelle ultime 3 partite hanno consentito al club di patron Pozzo di restare a galla, ma per affrontare il periodo natalizio con maggiore serenità servirebbe un’impresa a San Siro. Non sarà facile, visto l’elevato numero di calciatori indisponibili. Tra questi spiccano: Teodorczyk, Samir, Badu e Ingelsson. Recuperabile invece Behrami, che potrebbe consentire a Nicola di puntare sul 3-5-1-1, con De Paul a supporto di Pussetto.  

Probabili formazioni Torino-Juventus

Torino: tutti a disposizione per Mister Mazzarri, per un match che risulta essere tra i più importanti dell’intera annata. 2 i principali ballottaggi nell’11 titolare. Il primo riguarda la fascia destra, con De Silvestri leggermente favorito su Ola Aina. Sulla trequarti è ancora Baselli ad essere favorito, a discapito di Soriano che dovrebbe dunque partire dalla panchina. Conferma per Djidji, che sta impressionando favorevolmente gli addetti ai lavori. 

Juventus: Allegri affronta il derby con diversi problemi di formazione. Cuadrado si è fermato nel match di coppa, Bentancur è squalificato, Khedira e Cancelo sono in dubbio. Non disponibili, inoltre, anche Barzagli e Kean. Potrebbe essere l’occasione giusta per lanciare dal primo minuto Emre Can, a completare il reparto insieme a Pjanic e Matuidi. In attacco, l’ottimo subentro in Champions di Dybala dovrebbe bastare per assicurargli un posto da titolare nell’11 di base, insieme a Ronaldo e Mandzukic. 

Probabili formazioni Spal-Chievo

Spal: al Paolo Mazza è in programma una sfida da non fallire per Mister Semplici. Svuotata l’infermeria, il tecnico degli emiliani recupererà anche Cionek che ha scontato la squalifica. Due i principali ballottaggi. Schiattarella e Valdifiori si contendono un posto sulla mediana, mentre Floccari e Antenucci lottano per occupare il reparto accanto a Petagna. In entrambi i casi, i primi appaiono leggermente in vantaggio. 

Chievo: Di Carlo ha galvanizzato l’ambiente clivense, che sembra credere sempre più alla possibilità di rientrare nella lotta per la salvezza. Serve, però, trovare la vittoria e lo scontro diretto sembra essere un’occasione ghiotta. In difesa mancheranno tre pedine fondamentali come Cacciatore e De Paoli, ma sarà pienamente recuperato Rossettini, pronto a completare la linea a 4 insieme a Cesar, Bani e Barba. A centrocampo non ci sarà Obi, largo a uno tra Giaccherini e Rigoni, col secondo leggermente favorito. 

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Fiorentina-Empoli

Fiorentina: emergenza totale in casa viola, con ben 3 squalificati: Fernandes, Veretout e Milenkovic. Non meno problematica la situazione sul fronte infermeria, con Chiesa e Dabo che non sono al meglio. A centrocampo potrebbe esserci l’ingresso di Nordgaard, per completare il trio insieme a Gerson e Benassi. In difesa, sulla fascia destra spazio a Laurini, con i consueti Pezzella, Vitor Hugo e Biraghi schierati nello stesso settore.   

Empoli: 10 punti nelle ultime 4 partite. Il nuovo modulo apportato da Iachini sta dando evidenti benefici alla compagine toscana, nonostante qualche escluso eccellente (come Zajc). Il sistema di gioco sarà riproposto anche al Franchi, con Veseli, Maietta e Silvestre a marcare gli avanti viola. Sull’out mancino non è al meglio Pasqual, uscito malconcio dal match col Bologna. Antonelli, invece, ha superato del tutto i problemi fisici e si candida ad un posto da titolare. 

Probabili formazioni Frosinone-Sassuolo

Frosinone: infermeria piena per Moreno Longo, che oltre ai lungodegenti Paganini, Hallfredsson e Dionisi non potrà contare su Krajnc, vittima di una distorsione alla caviglia. Tutto confermato in difesa, con Goldaniga, Ariaudo e Capuano. A centrocampo sugli esterni agiranno Zampano e Beghetto, centralmente Chibsah e Maiello. Diversi i dubbi in attacco, ma i favoriti al momento sembrano Ciano, Ciofani e Campbell. Probabile subentro a match in corso di Cassata e Pinamonti. 

Sassuolo: mancherà Djuricic, squalificato. A centrocampo il trio più probabile (in caso di 4-3-3) appare quello composto da Bourabia, Sensi e Duncan, ma scalpitano Locatelli e Magnanelli. In avanti sarà ancora assente Boateng, con Babacar che ha una nuova occasione per mettersi in mostra dopo l’ottimo match disputato contro i suoi ex compagni della Fiorentina. Berardi e Di Francesco agiranno sulle due fasce offensive. 

Probabili formazioni Sampdoria-Parma

Sampdoria: Giampaolo non potrà contare sullo squalificato Bereszynski, è pronto Sala per sostituirlo. Ballottaggio al centro della difesa, con Colley che sta insidiando sempre più la titolarità di Tonelli. Confermati, invece, Murru e Andersen. Recuperato Barreto, ma non partirà dal primo minuto. Praet e Linetty sembrano essere certi del posto, mentre per il terzo elemento è ballottaggio tra Ekdal e Vieira. Anche sulla trequarti ci sono dubbi, con il consueto dubbio Ramirez-Saponara, col primo che appare leggermente favorito. In attacco, Quagliarella è la certezza (vicino il rinnovo con il club doriano), mentre l’altro posto se lo contendono Caprari e Defrel. 

Parma: in queste ore si stanno valutando le condizioni di Bruno Alves. Se non dovesse recuperare, ci sarà spazio per Gazzola. Stulac rischia di uscire nuovamente sconfitto nel ballottaggio con Scozzarella, mentre in avanti dovrebbe essere Di Gaudio a sostituire Gervinho, vittima di un problema muscolare che lo terrà fermo ancora per qualche giorno. 

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Probabili formazioni Cagliari-Napoli

Cagliari: squalificati Srna e Ceppitelli. Non disponibili Castro, Lykogiannis e Pavoletti. L’unica nota lieta per Maran è il rientro di Barella a centrocampo, che occuperà il reparto insieme a Bradaric e Faragò. Sulla trequarti Joao Pedro agirà a supporto del duo Cerri-Sau. Quest'ultimo ha vissuto una settimana particolare, visto che è stato al centro delle polemiche per dei commenti poco lusinghieri fatti da Panatta, ex tennista italiano. 

Napoli: sia Mertens che Mario Rui sono usciti per infortunio nel match di Champions League perso all’Anfield. Non semplice ipotizzare il loro impiego in terra sarda. Potrebbero essere sostituiti da Milik e Ghoulam, quest’ultimo apparso ormai recuperato anche se non ancora al top della condizione fisica. Dubbi in porta, con Meret che ha accusato piccoli problemi fisici in allenamento. In difesa tornerà titolare sulla fascia destra Malcuit. 

Probabili formazioni Roma-Genoa

Roma: da 5 partite i giallorossi non trovano la vittoria e i 3 punti in palio in questo match sono fondamentali per far restare Di Francesco al timone della squadra. Buone nuove, però sono emerse dall’infermeria con Coric e Karsdorp che ritorneranno pienamente a disposizione. Anche Dzeko sta compiendo passi da gigante e potrebbe essere a disposizione a partire dalla prossima settimana. Il tecnico giallorosso schiererà nuovamente un 11 di base dall’età media molto bassa, con Under, Zaniolo e Kluivert alle spalle di Schick. 

Genoa: salterà il match per squalifica Mimmo Criscito, il quale sarà sostituito molto probabilmente da Zukanovic. A centrocampo Romulo e Lazovic agiranno sulle fasce, mentre Hiljemark, Sandro e Bessa faranno la diga centrale. In attacco confermata la coppia d’oro composta da Piatek e Kouamé. Dalla panchina scalpita Pandev, che potrebbe avere una chance nella ripresa. 

Probabili formazioni Atalanta-Lazio

Atalanta: torna a disposizione Ilicic, ne paga le conseguenze Rigoni che dovrà dunque accontentarsi della panchina. Completerà il trio d'attacco insieme a Gomez e Zapata. L’unico ballottaggio riguarda il ruolo di centrale nella difesa a 3, con Mancini che insidia sempre più Palomino. Quest’ultimo, comunque, appare in vantaggio per una maglia da titolare. A centrocampo il quartetto sarà composto da Hateboer, De Roon, Freuler e Gosens. 

Lazio: In difesa è ancora Wallace ad essere favorito per un posto da titolare accanto a Acerbi e Radu. Diversi rebus sulla mediana. Marusic è recuperato, ma la sua titolarità è in dubbio con Patric in pre-allarme. Lucas Leiva non ci sarà, come confermato da Inzaghi in conferenza e sarà sostituito da Badelj. Milinkovic proverà a stringere i denti. In attacco, Luis Alberto appare leggermente favorito sul duo Caicedo-Correa. 

Probabili formazioni Bologna-Milan

Bologna: è il match più importante della stagione per i rossoblù. Ed è anche uno dei più importanti della carriera di allenatore di Pippo Inzaghi. Per l’occasione avrà a disposizione tutta la rosa, per cui verrà riproposto il 3-5-2, capace di assicurare maggiore protezione alla porta difesa da Skorupski. Tornerà Calabresi dopo la squalifica, chiuderà la cerniera difensiva insieme a Danilo ed Helander. A centrocampo, il quintetto probabile prevede la presenza dal primo minuto di Mattiello, Poli, Nagy, Svanberg e Mbaye. Non ci sarà Pulgar, vittima di un risentimento muscolare nella sessione di giovedì. Dijks non è al meglio per l'influenza. 

Milan: torna titolare Romagnoli, che prenderà il posto di Abate accanto a Zapata.. A centrocampo problemi fisici superati per Suso, anche se lo spagnolo non è al top della forma. Sulla fascia opposta agirà Calhanoglu, che ha vinto il ballottaggio con Laxalt. L’attacco sarà guidato da Cutrone e Higuain.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale

Autore: Vincenzo Rusciano