Serie A: Probabili Formazioni 24° Giornata

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la ventiquattresima giornata di Serie A.


Scritto il 15/02/2019 - Ultimo aggiornamento: 17/02/2019


Champions League ed Europa League stanno entrando nella fase cruciale, quella dell’eliminazione diretta, rendendo i calendari ufficiali sempre più ricchi di partite. In Serie A si ricomincia di venerdì, con la capolista Juventus che vuole arrivare al meglio all’appuntamento con la Coppa dalle grandi orecchie ospitando la penultima forza del campionato: il Frosinone. 

Due i match in programma sabato: alle 18 toccherà a Cagliari-Parma, mentre alle 20:30 è previsto il big match di giornata, con Atalanta e Milan che si sfideranno con la consapevolezza che la conquista dei 3 punti potrebbe rappresentare uno spartiacque stagionale. Domenica particolarmente ricca di appuntamenti rilevanti: si comincia con il lunch match che vedrà in campo Spal e Fiorentina.

Alle 15: Empoli-Sassuolo, Genoa-Lazio e Udinese-Chievo. Inter, Napoli e Roma saranno impegnate rispettivamente contro Sampdoria (domenica alle 18), Torino (domenica alle 20:30) e Bologna (lunedì alle 20:30).

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 24° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie).

Ecco tutte le probabili formazioni aggiornate in tempo reale.

Probabili formazioni Juventus-Frosinone

Juventus: con la squalifica di Alex Sandro, è Spinazzola l’uomo più indicato per rimpiazzarlo. Centralmente sia Bonucci che Chiellini hanno pienamente recuperato dai rispettivi infortuni, ma solo il primo partirà dal primo minuto, mentre il secondo sarà rimpiazzato da Caceres. A centrocampo i dubbi coinvolgono Khedira e Pjanic, tallonati da Bentancur e Can. In avanti non riposerà Cristiano Ronaldo, completerà il tridente con Dybala e Mandzukic. 

Frosinone: l’incredibile exploit di Genova ha galvanizzato l’ambiente, che adesso crede fortemente nell’impresa salvezza. Squadra che vince non si cambia, dunque. Baroni è intenzionato a riproporre gli stessi undici che hanno giocato contro la Sampdoria, con il tandem Ciofani e Ciano in attacco. Pinamonti è recuperato, ma potrebbe subentrare a partita in corso. Da valutare, invece, le condizioni di Ariaudo, ancora non al meglio. 

Probabili formazioni Cagliari-Parma

Cagliari: un solo pareggio e quattro sconfitte nelle ultime cinque partite restituiscono perfettamente il quadro della situazione che stanno vivendo i sardi, in piena crisi di gioco e risultati. Per questo match, Maran ha intenzione di tornare al 4-3-1-2, con Ionita (o Barella) alle spalle di Joao Pedro-Pavoletti. Piuttosto lunga la lista degli indisponibili. Salteranno questo match Thereau, Faragò. Birsa, Klavan, Castro e Cacciatore. 

Parma: D’Aversa non avrà a disposizione lo squalificato Gagliolo. Al suo posto è pronto ad occupare la corsia mancina Gobbi. A centrocampo consueto ballottaggio tra Scozzarella e Stulac, con il primo che appare leggermente favorito. Da intermedi, agiranno Kucka e Barillà. In avanti inamovibili Gervinho e Inglese, l’altro posto nel tridente se lo contendono Biabiany e Siligardi. 

Probabili formazioni Atalanta-Milan

Atalanta: tutti a disposizione per Mister Gasperini, che arriva a questo fondamentale scontro al meglio delle possibilità. I dubbi coinvolgono il reparto arretrato, con la crescita delle performance di Djimsiti, ormai entrato stabilmente nelle rotazioni del tecnico di Grugliasco. Probabile che si punti sulla continuità, con Palomino centrale e Mancini ad agire come centro-sinistro. 

Milan: Gattuso potrebbe riproporre lo stesso 11 di base che ha vinto e convinto contro il Cagliari a San Siro. Calabria è ancora il principale favorito ad occupare la fascia destra, con Abate e soprattutto Conti che dovranno accontentarsi di un posto in panchina. Cutrone e Castillejo rappresentano due armi da giocare a partita in corsa, in un reparto offensivo che ha trovato in Suso, Piatek e Calhanoglu tre pedine indispensabili. 

Probabili formazioni Spal-Fiorentina

Spal: con i rientri di Felipe e Fares, Semplici ritrova due titolari. Non ci sarà Missiroli, squalificato. Al suo posto è pronto Valdifiori, che appare in leggero vantaggio sul neoacquisto Murgia. In avanti Petagna è certo di un posto da titolare, mentre come suo partner d’attacco questa volta potrebbe essere preferito Antenucci, con Paloschi pronto a rilevarlo durante la partita. 

Fiorentina: fuori Pezzella, Mirallas e Laurini per infortunio. Pioli dovrà affidarsi nuovamente al duo Ceccherini-Vitor Hugo, con Milenkovic regolarmente schierato a destra. Gerson sarà costretto a tornare a centrocampo, mentre in attacco Simeone è il candidato numero uno per completare il tridente insieme a Muriel e Chiesa. Alte le probabilità di subentro per Pjaca, in una panchina viola che per l’occasione potrebbe ospitare anche diversi Primavera. 

Probabili formazioni Empoli-Sassuolo

Empoli: Dragowski e La Gumina sono sulla via del rientro. Il primo è in ballottaggio con Provedel, mentre il secondo si accomoderà in panchina, con Farias pronto a completare il tandem con Caputo. In difesa possibile partenza dal primo minuto per Dell’Orco, accanto a Veseli e Silvestre. Tutto confermato a centrocampo, con Di Lorenzo e Pasqual sulle fasce e il trio composto da Traoré, Bennacer e Krunic ad agire centralmente. 

Sassuolo: con Marlon ancora out, Magnani farà coppia nuovamente con Peluso. A centrocampo Magnanelli e Bourabia tallonano da vicino Locatelli e Duncan, ma gli ultimi due appaiono in netto vantaggio. Il reparto offensivo degli emiliani ha due certezze sulle fasce, Berardi e Djuricic. Maggiori dubbi riguardano il ruolo di attaccante centrale, con Babacar che fin qui non ha convinto del tutto. Matri è pronto a rilevarlo.

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale.

Probabili formazioni Genoa-Lazio

Genoa: pochi dubbi in casa rossoblù, con Prandelli disposto a cambiare modulo tattico ma non gli interpreti.In difesa torna Romero, mentre a centrocampo l’unico dubbio riguarda Bessa. Con quest’ultimo in campo il Genoa giocherebbe col 4-4-2, mentre con Rolon si passerebbe ad un trio sulla mediana, per garantire una maggiore propensione alla copertura ma avendo meno creatività nelle giocate di rifinitura per Sanabria e Kouamé. 

Lazio: l’impegno di Europa League inciderà notevolmente la preparazione di questo match, per cui maggiori indicazioni si avranno nella giornata di sabato. Al momento le uniche certezze riguardano le assenze di Milinkovic Savic e Wallace, mentre Immobile resta in dubbio. Se dovesse essere convocato, però, potrebbe partire dalla panchina, allo scopo di essere rischiato soltanto nella ripresa. 

Probabili formazioni Udinese-Chievo

Udinese: con De Maio squalificato potrebbe esserci una nuova chance per Opoku nel trio difensivo. Nel reparto arretrato c’è una nuova grana per Nicola, visto che negli ultimi giorni Troost-Ekong è stato vittima di un affaticamento muscolare ed è stato costretto a saltare diverse sedute di allenamento. Se non dovesse farcela, largo a Ter Avest, schierato sulla fascia destra. In avanti Okaka favorito su Lasagna. 

Chievo: Pellissier è ancora out, potrebbe essere Djordjevic la spalla di Stepinski, con Giaccherini alle loro spalle per creare pericoli giocando tra le linee. Sulla mediana è ballottaggio Kiyine-Leris, ma nelle ultime ore si sta facendo largo l’ipotesi di un inserimento a sorpresa di Schelotto, per contrastare meglio l’ampiezza di gioco dei friulani. Conferma, invece, per Dioussé. Il 21enne avrà una nuova chance per mostrare il proprio valore. 

Probabili formazioni Inter-Sampdoria

Inter: tanti i dubbi che circondano in nerazzurri. C’è un impegno di Europa League da onorare (contro il Rapid), ma soprattutto c’è una situazione Icardi da regolare. L’ex capitano nerazzurro non è stato convocato per questo match, per cui Spalletti dovrà aggrapparsi a Lautaro Martinez per trovare pesanti goal, indispensabili per raggiungere la Champions League. Keita ancora out, potrebbe tornare tra i convocati a partire dal prossimo match. 

Sampdoria: Scontata la squalifica, è tempo di ritornare nell’11 base per Murru. A centrocampo Vieira contende un posto ad Ekdal, mentre sulla trequarti è nuovamente Ramirez il favorito, con Saponara certo di un subentro che ha assunto ormai i crismi del rituale. Come partner d’attacco di Quagliarella stanno salendo le quotazioni di Defrel, dopo una prova piuttosto opaca di Gabbiadini contro il Frosinone. 

Probabili formazioni Napoli-Torino

Napoli: anche i partenopei saranno reduci dall’impegno in Europa League, per cui ulteriori valutazioni verranno effettuate tra venerdì e sabato. Ciò che è certo è che non ci saranno Albiol e Mario Rui, dunque Maksimovic e Ghoulam nelle prossime partite vedranno crescere in maniera sensibile il proprio minutaggio. Anche Hysaj potrebbe beneficiare di questa doppia assenza, visto che può essere impiegato su entrambe le fasce, a cominciare proprio dal match contro i granata. 

Torino: i granata ritrovano Nkoulou e Zaza dopo le rispettive squalifiche. Il primo costituirà il perno centrale difensivo, mentre il secondo potrà essere per Mazzarri (ex di turno) una preziosa carta da impiegare a partita in corso, per dare vitalità ad un reparto che appare privo di sussulti. Aina sta convincendo a suon di performance di buon livello, possibile staffetta con De Silvestri a partita in corso. 

Probabili formazioni Roma-Bologna

Roma: Olsen ha superato i problemi fisici che lo hanno condizionato nei giorni scorsi. È stato convocato ma non è stato impiegato in Champions. Possibile che ritrovi una maglia da titolare in questo match serale, contro il Bologna, galvanizzato dalla cura Mihajlovic (quattro punti in due partite). Possibile turnover per Fazio, con Marcano che si candida nuovamente per sostituirlo. Con Schick ancora out, Dzeko è praticamente certo del posto da titolare. 

Bologna: difesa da reinventare per i rossoblù. Lyanco è infortunato, mentre Gonzalez nei giorni scorsi ha accusato un risentimento alla coscia sinistra. Possibile l’ingresso di Helander, a fare coppia insieme a Danilo, con Mbaye e Mattiello sugli esterni. In avanti mancherà lo squalificato Palacio, per cui sono alte le chance di vedere in mostra dal primo minuto il talento di Edera. Destro e Santander si contendono un posto come attaccante centrale, ma il secondo appare leggermente favorito. 

Tutte le probabili formazioni con aggiornamenti in tempo reale.

Autore: Vincenzo Rusciano