Probabili Formazioni 28° Giornata Serie A

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la ventottesima giornata di Serie A.


Scritto il 14/03/2019 - Ultimo aggiornamento: 28/03/2019


ProbForm

Dopo la scorpacciata di partite europee la Serie A è pronta a ripartire, con partite spalmate su tre giorni. Si parte venerdì con Cagliari-Fiorentina, in programma alle 20:30. Sabato piuttosto intenso con Sassuolo-Sampdoria (ore 15), Spal-Roma (18) e Torino-Bologna (20:30). 

La Juventus di Allegri, reduce dall’impresa compiuta contro l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, se la vedrà contro il Genoa, nel lunch match domenicale. A seguire, alle 15: Atalanta-Chievo, Empoli-Frosinone e Lazio-Parma. 

Il Napoli di Ancelotti ospita alle 18 l’Udinese al San Paolo, mentre il big match di giornata vedrà sfidarsi Milan e Inter, due club in piena lotta per la qualificazione alla Champions League. A San Siro i punti in palio peseranno particolarmente e lo spettacolo è assicurato in campo e sugli spalti!

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 28° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie).

Probabili formazioni Cagliari-Fiorentina

Cagliari: Maran è pronto a rilanciare Cigarini, avendo Bradaric squalificato. Dubbi sulle fasce in difesa, con Srna e Pellegrini (quest’ultimo non al meglio) che dovranno vincere i rispettivi ballottaggi con Faragò e Lykogiannis. Tutto confermato a centrocampo, con Padoin e Ionita pronti ad agire come intermedi. In avanti, Pavoletti sarà sostenuto dalla creatività di Barella e Joao Pedro. 

Fiorentina: anche Pioli ha qualche problema a centrocampo, visto che Veretout sarà out per squalifica, mentre Fernandes non è al meglio. Largo dunque a Dabo e Norgaard, che avranno un’altra chance per dimostrare il proprio valore dal primo minuto. Chiesa nelle ultime sedute di allenamento è apparso recuperabile, per cui è pronto a formare il tridente atipico con Muriel e Gerson. 

Probabili formazioni Sassuolo-Sampdoria

Sassuolo: i padroni di casa non trovano la vittoria da 6 partite e per questo De Zerbi potrebbe optare per qualche cambiamento. Sensi appare in vantaggio su Magnanelli, mentre con la squalifica di Bourabia dovrebbe essere Locatelli a beneficiarne come mezz’ala. In avanti possibile conferma per Boga, apparso scatenato nell’ultima partita contro il Napoli. Djuricic potrebbe agire da falso nueve, con Berardi pronto ad accentrarsi partendo dalla destra. 

Sampdoria: con Saponara e Ramirez non al meglio, Giampaolo per questo match potrebbe optare per una soluzione alternativa, con uno tra Jankto e Praet come trequartista puro alle spalle del tandem composto da Quagliarella e Gabbiadini. Anche Sala non è al 100%, per cui nelle ultime ore sono cresciute a dismisura le percentuali di vedere titolare Bereszynski. Centralmente, più Colley che Tonelli. 

Probabili formazioni Spal-Roma

Spal: tre i dubbi per Semplici, uno per reparto. In difesa, Bonifazi o Vicari? Il primo appare in leggero vantaggio. A centrocampo è pronto al rientro Lazzari, ma sarà assente Valoti. Possibile che in zona centrale venga riproposto il trio Murgia-Missiroli-Kurtic. In avanti è Petagna la certezza, mentre l’altro posto accanto a lui se lo contendono Antenucci e Paloschi. Quest’ultimo potrebbe spuntarla. 

Roma: il rientro di Dzeko mette Ranieri nella condizione di provare il duo con Schick, visto che Zaniolo è infortunato e non dovrebbe partire dal primo minuto. Gli altri due posti sulle fasce dovrebbero essere occupati da Perotti ed El Shaarawy. Il primo, però, dovrà vincere la concorrenza del giovane Kluivert. Poche le possibilità di vedere titolare Pastore, ormai uscito fuori dall’11 base giallorosso. 


Probabili formazioni Torino-Bologna

Torino: i risultati eccellenti conseguiti nelle ultime sette partite hanno consentito di rilanciare le ambizioni europee dei granata. Tutti a disposizione per Mazzarri, che così può godere dell’imbarazzo della scelta per questa partita. Aina è in vantaggio su De Silvestri per occupare la corsia destra, mentre a centrocampo Baselli deve vedersela con lo scalpitante Zaza. Se dovesse prevalere il secondo potrebbe esserci il 3-4-3, mentre nel primo caso si opterebbe per uno schieramento maggiormente conservativo. 

Bologna: i rossoblù ripartono dalle certezze del reparto arretrato, con il quartetto Mbaye, Danilo, Lyanco e Dijks. A centrocampo Dzemaili e Poli si contendono un posto, con il primo che sembra avere maggiori chance. In avanti l’infortunio occorso a Santander garantirà a Destro una possibilità. Sansone e Palacio pronti a supportarlo partendo dalle fasce per poi orientare i propri inserimenti in zona centrale. 

Probabili formazioni Genoa-Juventus

Genoa: i rossoblù affrontano la corazzata Juventus con diversi dubbi di formazione. Prandelli sembra orientato a proporre il 4-3-3, capace di divenire facilmente 4-5-1 in fase di non possesso. Sulle fasce Lazovic e Kouamé cercheranno di imbeccare Sanabria. Radu ha superato l’influenza e sarà del match. Meno certezze, invece, su chi dovrà occupare la corsia destra difensiva. Biraschi attualmente sembra in vantaggio su Pereira. 

Juventus: i bianconeri dopo l’exploit contro l’Atletico Madrid, ripartono dalla trasferta di Genova. Possibile qualche cambio di formazione. A sinistra potrebbe rivedersi Alex Sandro, squalificato in Champions. Probabile anche il rilancio tra i titolari di Bentancur, Dybala e l’ex di giornata: Perin. Verso la conferma Ronaldo, sempre più leader di una formazione che lo ha incoronato trascinatore. 

Probabili formazioni Atalanta-Chievo

Atalanta: le ottime prestazioni di Gollini e Gosens potrebbero garantire loro una conferma tra gli 11 titolari, a discapito di Berisha e Castagne. Nel cuore della difesa, con Toloi out, potrebbe essere impiegato Palomino, con Djimsiti dirottato sul centrodestra. Tutto confermato in attacco, con il trio delle meraviglie composto da Ilicic, Gomez e Zapata. Buone chance di subentro a partita in corso per Barrow. 

Chievo: Di Carlo riparte dal 4-4-2 per tentare di dare filo da torcere all’Atalanta. In difesa Depaoli, Bani e Barba sono sicuri del posto, mentre Jaroszynski deve battere la concorrenza di Rossettini. Con quest’ultimo in campo, sarebbe Barba a spostarsi sulla corsia mancina. A centrocampo rientra Rigoni, farà coppia con Hetemaj. Dioussé contende a Leris un posto sulla fascia destra. 

Probabili formazioni Empoli-Frosinone

Empoli: col cambio allenatore avvenuto in settimana, è probabile che ci sia un ritorno all’antico. Andreazzoli potrebbe dunque decidere di riproporre il 4-3-1-2 a lui caro, per cercare di raggiungere la salvezza attraverso la qualità e un’organizzazione di gioco capace di puntare sulla tecnica. Possibile chance dal primo minuto per Ucan, a supporto del duo Caputo-Farias. Dragowski verso la conferma tra i pali. 

Frosinone: Baroni pronto a riproporre l’assetto di gioco basato sul 3-5-2. Tanti i dubbi, però, per ciò che concerne gli interpreti. Paganini potrebbe essere confermato a destra, mentre in zona centrale Maiello e Cassata devono vincere la concorrenza di Viviani e Gori. Accanto a Ciano dovrebbe essere impiegato Pinamonti, che in questo momento appare avanti nelle scelte del tecnico ciociaro. 

Probabili formazioni Lazio-Parma

Lazio: in casa biancoceleste mancherà Immobile, squalificato. Si farà di tutto per recuperare al meglio Caicedo, uscito malconcio dalla trasferta di Firenze, per schierarlo titolare in coppia con Correa. In difesa più Bastos che Luiz Felipe, mentre non preoccupano le condizioni di Radu. A centrocampo Marusic potrebbe spuntarla su Romulo, mentre Luis Alberto potrebbe agire da intermedio, accanto a Parolo e Milinkovic-Savic.

Parma: Scozzarella squalificato, Stulac infortunato, Barillà non al meglio. D’Aversa deve fronteggiare l’emergenza a centrocampo. Possibile lo spostamento davanti alla difesa di Rigoni, con Kucka e Machin ad agire come mezzali. In difesa Dimarco reclama spazio, verso lo spostamento da centrale Gagliolo. In avanti Gervinho e Inglese sono sicuri di una maglia da titolare, Siligardi è il favorito per il terzo posto. 

Probabili formazioni Napoli-Udinese

Napoli: le valutazioni in casa partenopea si faranno inevitabilmente dopo la trasferta austriaca. ma è più che probabile che ritorni titolare la coppia Koulibaly-Maksimovic, costretta a saltare la sfida di ritorno di Europa League a causa della doppia squalifica. Possibile il turnover, anche se meno massiccio rispetto a quanto visto contro il Sassuolo. Verso la riproposizione dal primo minuto Ounas. 

Udinese: con Nuytinck infortunato e Opoku squalificato, Nicola dovrebbe riproporre il giovane Wilmot in difesa, nonostante la pessima prova offerta contro la Juventus. Tutto confermato a centrocampo, con Stryger Larsen e Zeegelaar a presidiare le fasce e il trio Fofana-Mandragora-De Paul a garantire ordine in zona centrale. In avanti Pussetto non è al meglio, per cui potrebbe essere sostituito da Lasagna. 

Probabili formazioni Milan-Inter

Milan: sempre meno affollata l’infermeria rossonera. Gattuso ha ai box il solo Bonaventura, per cui per questa fondamentale sfida avrà abbondanza in termini di scelte. Due i dubbi: Calabria sulla fascia destra è favorito su Conti. Mentre a centrocampo potrebbe essere preferita la fisicità di Bakayoko alla qualità di Biglia (pronto comunque a subentrare nel corso della partita). In avanti confermato il tridente Suso-Piatek-Calhanoglu. 

Inter: per i nerazzurri vale lo stesso discorso fatto per il Napoli. Spalletti farà la valutazione dello stato della rosa a partire da venerdì mattina, ossia dopo il fondamentale crocevia contro l’Eintracht. Il tecnico dell’Inter dovrà fare nuovamente a meno di Nainggolan, infortunato al polpaccio. Pronto Joao Mario a supportare la vena finalizzativa di Lautaro Martinez. Nessuna novità sul fronte Icardi, ancora separato in casa. 

Autore: Vincenzo Rusciano