Probabili Formazioni 32° Giornata

Tutte le ultime notizie su infortuni, ballottaggi e probabili formazioni per la trentaduesima giornata di Serie A.


Scritto il 11/04/2019 - Ultimo aggiornamento: 12/04/2019


Archiviata la tre giorni europea, la Serie A è pronta a ripartire dal turno che potrebbe decretare matematicamente i nuovi campioni d’Italia. La Juventus di Allegri, infatti, farà visita alla Spal sabato alle ore 15, con la consapevolezza che basterà un solo punto conquistato a Ferrara per vincere l’ennesimo titolo. A seguire Roma-Udinese (18) e il big match di giornata tra Milan e Lazio (ore 20:30).

Programma domenicale piuttosto ricco di partite fondamentali. All’ora di pranzo il Torino di Mazzarri cercherà i tre punti contro il Cagliari per continuare a sognare un posto in Europa, mentre alle 15 sono in programma Fiorentina-Bologna, il derby Sampdoria-Genoa e Sassuolo-Parma. Alle 18, il Napoli di Ancelotti sarà ospite dell’ultima della classe, il Chievo, proseguendo il duello a distanza con l’Inter, che a sua volta sarà ospite del Frosinone. Chiude il programma Atalanta-Empoli, con le due squadre che scenderanno in campo lunedì alle 20:30. 

Probabili Formazioni Serie A 2018/2019 32° Giornata

Le probabili formazioni verranno aggiornate in tempo reale squadra per squadra, tenendo conto di rifiniture e allenamenti, di tutte le fonti eventualmente a disposizione. 

Per ogni giocatore verrà indicata la probabilità di scendere in campo nella giornata successiva con le seguenti convenzioni:

80 % - 90 %: probabilità di scendere in campo da titolare quasi certa
70 % - 89 %: probabilità di scendere in campo molto alta (potrebbero ricadere in questa fascia i calciatori in vantaggio in eventuali ballottaggi)
55 % - 69 %: probabilità di scendere in campo incerta (in questa fascia potremmo trovare giocatori con ballottaggi quasi alla pari e/o in vantaggio o i giocatori con alta probabilità di subentrare a partita in corso)
45 % - 54 %: probabilità di scendere in campo medio-bassa (in questa fascia potremmo trovare i giocatori in svantaggio netto nei ballottaggi o i panchinari designati che a seconda della percentuale potrebbero entrare in campo a partita in corso a seconda del risultato della propria squadra.
30 % - 44 %: probabilità di scendere in campo bassa (in questa fascia troviamo tutti i giocatori 
che difficilmente vedranno il campo perchè molto indietro nelle rispettive gerarchie).

Probabili formazioni Spal-Juventus

Spal: Semplici può sorridere pensando agli importanti rientri di Lazzari, Cionek e Petagna. Affronterà la capolista dando fiducia all’affidabile 3-5-2, con il trio Cionek-Vicari-Felipe in difesa. A centrocampo, in zona centrale opereranno Murgia, Missiroli e uno tra Kurtic e Schiattarella. In avanti come partner di Petagna è forte la candidatura di Antenucci, con Floccari e Paloschi pronti al subentro. 

Juventus: In casa bianconera è più che probabile un po’ di turnover, visto che questa sfida si svolge a distanza ravvicinata dal doppio impegno di Champions League contro l’Ajax. Allegri potrebbe decidere di lanciare dal primo minuto De Sciglio, ma non nella linea a 4 bensì in quella a 3. In questo sistema, a Cancelo toccherebbe il compito di aggredire la corsia destra, mentre Spinazzola ne beneficerebbe a sinistra. Probabile chance dal primo minuto per Kean e Dybala. 

Probabili formazioni Roma-Udinese

Roma: con la squalifica di Kolarov e i guai fisici accusati da Karsdorp e Santon, Ranieri è obbligato ad adattare qualche elemento della rosa per coprire la corsia mancina. A sacrificarsi sarà Juan Jesus, che non giocherà nella consueta posizione centrale, bensì da terzino. In porta confermato Mirante, che appare sempre più il nuovo numero 1 della squadra. Fazio-Manolas sarà la coppia centrale in difesa. 

Udinese: la cura Tudor sembra funzionare piuttosto bene e il tecnico croato ha tutta l’intenzione di approfittare del momento delicato che sta vivendo la Roma. Davanti a Musso agiranno De Maio, Troost-Ekong e Samir. Sulla corsia mancina mancherà Zeegelaar, squalificato. Per cui è viva l’ipotesi di uno spostamento a sinistra di Stryger Larsen e l’inserimento sin dal primo minuto di Ter Avest. In avanti Lasagna-Pussetto. 

Probabili formazioni Milan-Lazio

Milan: due ipotesi sul tavolo per Gattuso. La prima prevede la scelta della strada della continuità, con Piatek faro centrale del 4-3-3, affiancato da Borini e Suso. La seconda, invece, prevede la convivenza in attacco di Piatek e Cutrone sin dal primo minuto e il supporto alle spalle di Suso. Indipendentemente dai moduli, toccherà nuovamente a Reina difendere i pali rossoneri, a causa dell’infortunio occorso a Donnarumma. 

Lazio: con Badelj out per squalifica, toccherà a Lucas Leiva agire davanti alla difesa. In difesa è più che probabile l’assenza di Radu, che in settimana non si è allenato in gruppo ed è dunque possibile che al suo posto operi Bastos con Luiz Felipe e Acerbi. Sulla fascia destra più Romulo che Marusic, visto che il calciatore montenegrino è vittima di una contrattura muscolare. In avanti Correa favorito su Caicedo per supportare Immobile. 

Probabili formazioni Torino-Cagliari

Torino: con Belotti squalificato e Iago Falque indisponibile, Mazzarri è costretto a reinventare l’attacco. Concederà fiducia al duo Zaza-Berenguer, più per assenza di alternative valide che per convinzione. A centrocampo ritornano Aina e Lukic, ma solo il primo appare avere concrete chance di partire da titolare. Ne pagherebbe le conseguenze De Silvestri, costretto ad accontentarsi di un più che probabile subentro a partita in corso. 

Cagliari: rossoblù privi del proprio riferimento difensivo: Ceppitelli. Il 29enne è stato fermato dal Giudice Sportivo e sarà sostituito da Romagna, in vantaggio nel ballottaggio su Klavan, che deve ritrovare ancora la forma atletica migliore. A destra sarà Srna ad occupare la corsia, visto che Cacciatore ha accusato un lieve affaticamento muscolare. Sul versante opposto agirà Luca Pellegrini. Confermato a centrocampo Faragò. 

Probabili formazioni Fiorentina-Bologna

Fiorentina: nuovo tecnico, nuovo sistema di gioco? Non sembra essere questo il caso di un cambio repentino dello scacchiere tattico. Montella appare intenzionato a ripartire dal 4-3-3 già ampiamente utilizzato da Pioli, per valorizzare al meglio la capacità di sprintare di Muriel e Chiesa. A centrocampo confermati Benassi e Veretout, mentre Gerson deve vincere il ballottaggio con Dabo. 

Bologna: Fiducia all’11 titolare che ha battuto agilmente il Chievo nell’ultimo turno di campionato. Dunque davanti al portiere Skorupski agiranno Mbaye, Danilo, Lyanco e Dijks. A centrocampo Pulgar e Dzemaili, favorito su Poli. In avanti Orsolini, Soriano e Sansone cercheranno di garantire adeguato brio alla manovra, agendo alle spalle di Palacio. Santander sta migliorando la propria condizione atletica di settimana in settimana, potrebbe trovare spazio nella ripresa. 

Probabili formazioni Sampdoria-Genoa

Sampdoria: buone notizie per Giampaolo, visto che ha recuperato Bereszynski, Colley ed Ekdal. Potrebbero partire tutti titolari, ma quest’ultimo deve prima vincere il ballottaggio con Vieira. Da intermedi agiranno Praet e Linetty come di consueto, mentre sulla trequarti Ramirez appare favorito su Saponara. In avanti più Defrel che Gabbiadini come compagno di reparto di Quagliarella. 

Genoa: con i rientri di Romero e Zukanovic, Prandelli ritrova due pedine fondamentali per la fase difensiva della propria squadra. Scivoleranno in panchina Biraschi e Gunter. A centrocampo toccherà a Lerager sostituire lo squalificato Sturaro. In dubbio le posizioni di Miguel Veloso e Bessa, tallonati da Radovanovic e Rolon. In avanti si riparte dalla certezza Kouamé, con Sanabria che potrebbe nuovamente soccombere nel ballottaggio con Pandev. 

Probabili formazioni Sassuolo-Parma

Sassuolo: De Zerbi potrebbe ritornare al 4-3-3, concedendo fiducia al quartetto composto da Lirola, Demiral, Ferrari e Rogerio. A centrocampo Sensi e Magnanelli hanno buone chance di partire dal primo minuto, mentre restano da valutare le condizioni dell’acciaccato Duncan. Se non dovesse farcela è pronto Locatelli. In avanti tornerà titolare Berardi, affiancando Babacar e Boga. 

Parma: senza Biabiany, Inglese, Bruno Alves e Gervinho, D’Aversa sarà privo nuovamente di importanti pedine del proprio scacchiere tattico. Dovrà provare a rimediare a questa situazione puntando su Sprocati e Siligardi a supporto di Ceravolo. A centrocampo confermato il trio composto da Kucka, Scozzarella e Barillà. In difesa va verso la conferma Sierralta che in coppia con Gagliolo proverà a non concedere spazi agli avanti neroverdi. 

Probabili formazioni Chievo-Napoli

Chievo: clivensi privi di Bani in difesa, al suo posto è ballottaggio tra Cesar e Frey, con il primo che parte favorito. Gli altri tre elementi che completeranno la difesa sono Depaoli, Andreolli e Barba. A centrocampo sarà riproposto Leris, insieme a Dioussé, Hetemaj e Giaccherini. In avanti Stepinski e Pellissier, leggermente favorito su Djordjevic. A gara in corso potrebbe esserci nuovamente spazio per il promettente Vignato. 

Napoli: Ancelotti comincerà a preparare questa partita soltanto a partire da venerdì, quando dirigerà la prima seduta di allenamento dopo la sfida dell’Emirates Stadium. Più che probabile un ampio turnover, facendo riposare diversi elementi titolari contro l’Arsenal. Non ci saranno sicuramente Diawara e Albiol, quest’ultimo sempre più vicino al pieno recupero che potrebbe avvenire già la prossima settimana. 

Probabili formazioni Frosinone-Inter

Frosinone: I dubbi di Baroni coinvolgono tutti il reparto offensivo, visto che ci sono Ciano, Pinamonti, Ciofani e Trotta in corsa per due posti. Indipendentemente da chi partirà titolare, è più che probabile la doppia staffetta a partita in corso, per garantire freschezza e dinamismo alle avanzate dei ciociari. A centrocampo verso la riconferma sulla corsia destra Paganini, con Chibsah, Maiello e Valzania ad agire in zona centrale. 

Inter: senza Brozovic i nerazzurri perdono fosforo in mediana. Proverà Borja Valero a non far rimpiangere il croato, in coppia con Vecino. Il trio composto da Politano, Nainggolan e Perisic proverà ad imbeccare con giocate di qualità il ritrovato Icardi. In difesa, D’Ambrosio, De Vrij e Skriniar sono sicuri del posto, mentre Asamoah deve battere la concorrenza dell’agguerrito Dalbert. 

Probabili formazioni Atalanta-Empoli

Atalanta: Gasperini ritrova il proprio punto di riferimento offensivo centrale, mancato in maniera evidente nel match contro l’Inter: Zapata. Alle spalle del colombiano agiranno Gomez e Ilicic, con Hateboer e Castagne sulle fasce. Ancora affidata alla coppia Freuler-De Roon la gestione della zona centrale della mediana, grazie al buon mix di qualità e fisicità. In difesa Mancini, Masiello e Djimsiti appaiono sicuri del posto, anche in virtù degli acciacchi di Palomino e Toloi. 

Empoli: senza Maietta (squalificato) e con Silvestre infortunato, i toscani sono costretti a rivedere il pacchetto arretrato. Pronto a partire dal primo minuto Rasmussen, che nella prima parte di campionato era stato impiegato con buona continuità proprio da Andreazzoli. Al suo fianco agiranno Veseli e Dell’Orco. Sulle fasce certo di una maglia da titolare Di Lorenzo, mentre sulla corsia opposta agirà Pasqual, in vantaggio su Antonelli. 


Autore: Vincenzo Rusciano