Analisi Assist Ufficiali 29° Giornata

Analisi degli episodi controversi relativi agli ultimi passaggi della 29° giornata


Scritto il 01/04/2019 - Ultimo aggiornamento: 14/04/2019


Assist intenzionali, Assist da Fermo o Passaggi decisivi: come funzionano?

La fase finalizzativa è generalmente quella che balza agli onori della cronaca. Ma senza rifiniture adeguate nella metà campo avversaria sarebbe difficile riuscire a concludere in maniera opportuna verso la porta difesa dal portiere dell’altra squadra. Consapevoli di questo aspetto e proseguendo nel solco della personalizzazione totale dell’esperienza di gioco, abbiamo posto particolare attenzione al differenziare situazioni che in passato venivano generalmente uniformate sotto un unico cappello. 
 
Come di consueto, sintetizziamo la gestione avanzata degli assist di Fantacalcio-Online elencando le 4 voci principali:
 
Assist Intenzionali (fonte Milano)
Gli assist assegnati a discrezione della redazione Milano.
 
Assist Intenzionali (fonte Opta / Fantacalcio-Online)
Qui rientrano tutti gli ultimi passaggi effettuati con palla in movimento dove il calciatore in questione dimostra intenzione diretta di mettere un compagno di squadra in condizione di segnare. 
 
Passaggi Decisivi (fonte Opta / Fantacalcio-Online)
Tutti gli ultimi passaggi dove non è presente una chiara ed evidente intenzione di mettere il proprio compagno di squadra nelle condizioni di segnare. In questa tipologia rientrano, dunque, i casi "dubbi", ossia quelli dove non è possibile stabilire con certezza l'attribuzione dell'assist. 
 
Assist da fermo (validi per entrambe le fonti)
In questa categoria rientrano gli assist nati da situazioni di calcio da fermo. Calci di punizione e corner sono le situazioni tipiche di gioco da cui scaturiscono assist rientranti in questa tipologia. 
In occasione dei Mondiali 2018 avevamo già approfondito l'argomento analizzando le differenze tra gli assist assegnati dalla fonte Milano e quelle della fonte Opta / Fantacalcio Online.  

Assist 29° Giornata: differenze tra Assist Intenzionali e Passaggi decisivi

In un numero piuttosto ampio di casi, gli assist delle due fonti tendono a coincidere. Ma possono esserci delle situazioni di discrepanza, ed è proprio l’obiettivo di questo post tentare di far luce con chiarezza su alcuni dei principali episodi che hanno contraddistinto la 29° giornata di Serie A, palesando differenze d’interpretazione tra assist intenzionali e semplici (seppur importanti) passaggi decisivi. 
 
Sono state 4 le situazioni che hanno reso necessario evidenziare al “microscopio” le differenze d’approccio tra la fonte Milano e quella Opta / Fantacalcio-Online. I casi delle rifiniture di Pussetto, Gomez, Scozzarella e Iago Falque  rappresentano utili esempi per rimarcare i principi guida alla base delle valutazioni effettuate sugli ultimi passaggi. Andiamo ad isolare ed analizzare queste situazioni grazie all’ausilio dei video. 

Pussetto (Udinese-Genoa 2-0)

Buona la prima per Tudor, che arriva puntuale all’appuntamento con i 3 punti, grazie ad una convincente vittoria interna. Questo match ha palesato una diversità di interpretazione tra le fonti Milano e Opta / Fantacalcio-Online, in particolare in relazione al goal che ha consentito ai friulani di raddoppiare. Al 62° l’Udinese, dopo un rapido giro palla difensivo, sviluppa l’azione sulla destra, con Stryger Larsen che verticalizza per Fofana, che a sua volta allarga sulla destra per Pussetto

L’attaccante argentino stoppa la palla a ridosso della linea laterale e la conduce velocemente ai limiti dell’area di rigore. Qui, decide di passarla a Mandragora, con un passaggio alto per evitare l’intervento dei centrocampisti rossoblù. Il centrocampista italiano dai 25 metri stoppa e a volo trova un vero e proprio eurogoal. Questa rifinitura di Pussetto è stata giudicata assist dalla fonte Milano, mentre è stata ritenuta soltanto passaggio decisivo per quella Opta / Fantacalcio. 

Per quale motivo? L’ultimo passaggio è stato chiaramente volontario e indirizzato esattamente al giocatore che ha compiuto il tiro verso la porta avversaria, ma manca l’evidente volontà di mettere il proprio compagno nelle condizioni di segnare. Ciò si evince dalla tipologia d’azione e dalla notevole distanza di Mandragora dalla porta.  

Scozzarella (Parma-Atalanta 1-3)

I ducali partono subito forte e il goal del momentaneo 1-0 lo trovano già all’8° minuto di gioco, su palla persa ingenuamente da Pasalic. Scozzarella è bravo in fase di pressione e dal contrasto vinto, ha il via la galoppata di Gervinho, che ha modo di arrivare alla conclusione grazie agli ampi spazi concessi dalla difesa di Atalanta, non schierata al meglio in fase di marcatura preventiva. 

Per la fonte Milano, questa palla è stata considerata degna di assist, mentre per quella Opta / Fantacalcio-Online no, perché manca la chiara volontarietà del passaggio da parte del rifinitore. Più che un passaggio, si tratta di un contrasto vinto, con palla che quasi casualmente giunge in zona Gervinho. L’attaccante ivoriano ha modo di effettuare il primo controllo di palla a distanza siderale dalla porta ed è bravissimo a condurla in velocità per giungere alla conclusione di mancino. 

Gomez (Parma-Atalanta 1-3)

L’Atalanta, di rabbia, prova la reazione e trova il pareggio al 24°. Gomez riceve palla, affronta Scozzarella e decide di premiare l’inserimento in area di rigore di Pasalic. Il 24enne croato stoppa palla, evita l’intervento goffo di Bastoni e finalizza di destro, anticipando il tentativo di contrasto di Alves. 

Qui c’è una differenza di interpretazione che non coinvolge l’ultimo passaggio, ma il presunto tentativo di superare l’uomo da parte di Pasalic. Per la fonte Milano effettua un dribbling, dunque la rifinitura di Gomez non è da premiare con l’assist, mentre per quella Opta / Fantacalcio-Online non risulta evidente l’intenzione di dribblare l’uomo da parte del centrocampista offensivo della Dea, che di fatto sfrutta un intervento maldestro da parte del difensore ducale. Si tratta di una situazione particolarmente simile all’assist fornito dallo stesso Gomez a Genova contro la Sampdoria, per il goal di Zapata.

Iago Falque (Fiorentina-Torino 1-1)

Al 34° i granata trovano il pari. Verticalizzazione centrale di Rincon che trova Iago Falque tra le linee. Il 29enne spagnolo stoppa di tacco e di sinistro appoggia a Baselli, che da dietro arriva, controlla la sfera e la piazza lì dove Lafont non può arrivare. 

Per la fonte Milano la rifinitura di Iago Falque è stata premiata con l’assist, mentre per quella Opta / Fantacalcio-Online è stata considerata come passaggio decisivo. In perfetta coerenza con altre situazioni simili (come il passaggio di Correa per il goal del momentaneo 3-0 in Lazio-Parma), il passaggio è stato ritenuto volontario, chiaramente indirizzato al compagno di squadra, ma senza l’assoluta certezza di metterlo in condizione di segnare.

Lo ricordiamo: basta un ragionevole dubbio su uno dei tre criteri per far sì che venga scartata l’ipotesi assist intenzionale e attribuito invece il passaggio decisivo.