Da Bidone di Lusso ad attaccante spietato: la trasformazione del bosniaco elogiato anche dal "nemico" Buffon

Scritto il 14/12/2016 - Ultimo aggiornamento: 14-12-2016

Da zimbello ad eroe, da motivo di scherno a motivo di terrore. La trasformazione di Dzeko è innanzitutto "mentale".. L'attaccante che lo scorso anno dopo un inizio promettente non riuscì nemmeno ad arrivare a doppia cifra sembra il cugino ubriaco dell'attaccante spietato di questo inizio stagione. Per il quale sono arrivati complimenti da tutto il mondo del calcio, ultimo quello di Gigi Buffon che ha ammesso di temerlo nella prossima sfida contro la Roma.

Il bosniaco è diventato inamovibile per Spalletti. 12 reti in 16 partite. Sempre in campo nelle ultime 14 gare di campionato. Spalletti ha persino fatto fatica a toglierlo sul 4-1 contro il Palermo e alla fine gli ha concesso solo 10 minuti di "riposo". 

Media Voto secondo i Voti Oggettivi di 6.89. Nessuno meglio di lui con più di 5 gare giocate. E il suo stato di forma non accenna a calare. Nelle ultime 5 gare la sua Media Voto è comunque notevole: 6.69. Nelle Quotazioni Ufficiali di Fantacalcio-Online è il secondo per valore (35 Kapitals) dietro il gallo Belotti (39) e ha superato Icardi e Higuain nelle preferenze dei nostri FantaAllenatori.

Dzeko non è soltanto goal e prestazioni maiuscole (come contro il Crotone con doppietta, palo e un voto oggettivo di 8.32). Anche quando la Roma perde, per le distrazioni singole o di reparto come nel 3-1 contro il Torino il nostro porta a casa un 5.85 (anche se con i Voti Gazzetta o Corriere la sua prestazione è stata negativa quasi quanto quella dello sciagurato Bruno Peres. Nonostante 3 azioni pericolose, di cui 2 create praticamente da zero.

Ok, facile segnare contro una squadra come il Crotone che lotta su ogni pallone con la consapevolezza di vivere un sogno lungo 38 gare ma anche contro il Milan per i Voti Oggettivi la prestazione di Edin è valutata 6.89 (con 4 azioni pericolose e la difesa del Milan in perenne apprensione) per la gioia di chi ha creduto e continua a credere in lui. Sarà difficile rimanere su questi livelli anche perchè a Roma si può passare velocemente dall'entusiasmo ai fischi ma non svegliatelo Edin e non svegliate i suoi fanta allenatori che si stanno godendo l'inaspettato Top Player...


Ti è piaciuto l'articolo ? Aiutaci a condividerlo