Probabile Formazione Germania Mondiale Russia 2018

I ragazzi di Loew cercano il bis nella rassegna intercontinentale dopo il successo in Brasile di 4 anni fa


Scritto il 27/05/2018 - Ultimo aggiornamento: 06/06/2018


Fari puntati sulla Germania versione 2018. Dopo il successo nel Mondiale brasiliano, Joachim Loew ha portato avanti un ricambio generazionale importante forte di un settore giovanile che in Germania dà ottimi risultati come certificato dal successo nell’Europeo Under 21. Tanti talenti in rampa di lancio, che hanno figurato in maniera eccellente nel girone di qualificazione stravinto dai tedeschi con 10 vittorie in altrettante gare, con 43 reti realizzate e appena 4 subite.  Insieme al Brasile, alla Francia e alla Spagna la Germania è tra le favorite per la vittoria del Mondiale di Russia 2018 secondo i bookmakers.

Probabilità di passare il turno: 93%
Probabilità di vincere il Gruppo F: 75%
Probabilità di vincere il Mondiale: 18%

Ecco i 27 pre-convocati della Germania per i Mondiali 2018

Loew rinuncerà all’eroe del Mondiale 2014 Mario Goetze, ma non ha sciolto ancora tutte le riserve riguardo i 23 che andranno in Russia. Assenti per infortunio Mustafi e Stindl. Molti sono i calciatori non al meglio inseriti nei 27 pre-convocati. Su tutti Manuel Neuer, il portiere del Bayern Monaco, fermo da settembre per un gravissimo infortunio alla caviglia e che potrebbe dare forfait se non dovesse recuperare. Acciaccati anche Jerome Boateng e Mesut Ozil, che nella rassegna intercontinentale si esalta. Rosa molto giovane, con tanti nati dal ‘90 in poi. Veterano Mario Gomez, 32 anni. Sorprende la presenza di Nils Petersen del Friburgo.

All'ultimo momento esclusi Leno e Leroy Sanè per far posto a Trapp e Rudy.

  • P
    Marc-Andre TER STEGEN
    Kapitals: 0
    50 %
  • P
    Manuel NEUER
    Kapitals: 0
    80 %
  • P
    Kevin TRAPP
    Kapitals: 0
    30 %
  • D
    Niklas SULE
    Kapitals: 0
    45 %
  • D
    Marvin PLATTENHARDT
    Kapitals: 0
    45 %
  • D
    Jonas HECTOR
    Kapitals: 0
    80 %
  • D
    Matthias GINTER
    Kapitals: 0
    45 %
  • D
    Joshua KIMMICH
    Kapitals: 0
    90 %
  • D
    Jerome BOATENG
    Kapitals: 0
    80 %
  • D
    Antonio RUDIGER
    Kapitals: 0
    60 %
  • D
    Mats HUMMELS
    Kapitals: 0
    90 %
  • C
    Sami KHEDIRA
    Kapitals: 20
    0 %
  • C
    Sebastian RUDY
    Kapitals: 0
    45 %
  • C
    Marco REUS
    Kapitals: 0
    75 %
  • C
    Mesut OZIL
    Kapitals: 0
    90 %
  • C
    Leon GORETZKA
    Kapitals: 0
    50 %
  • C
    Toni KROOS
    Kapitals: 0
    90 %
  • C
    Ilkay GUNDOGAN
    Kapitals: 0
    60 %
  • C
    Julian BRANDT
    Kapitals: 0
    50 %
  • C
    Julian DRAXLER
    Kapitals: 0
    80 %
  • A
    Thomas MULLER
    Kapitals: 0
    90 %
  • A
    Timo WERNER
    Kapitals: 0
    85 %
  • A
    Mario GOMEZ
    Kapitals: 0
    55 %

Analisi Germania

Il tecnico tedesco si affida al 4-2-3-1 o al 3-4-2-1 a seconda dell’avversario e dell’approccio alla gara. I primi dubbi riguardano la porta in cui hanno giocato ben 4 portieri di ottimo livello negli ultimi 2 anni. Nelle ultime uscite in amichevole si è visto di più Trapp, ma Ter Stegen pare essere il favorito per la maglia da titolare avendo disputato 5 gare di qualificazione contro le 3 di Neuer  e le 2 di Leno.

In difesa i tre certi del posto da titolare paiono essere Boateng, Hummels e Rudiger. Quest’ultimo è reduce da una stagione con alti e bassi al Chelsea di Antonio Conte e può essere schierato sia come centrale che terzino. Molto dipende dalla posizione di Kimmich che può agire sia da terzino destro che da tornante destro nel 3-4-2-1. In caso di passaggio alla linea a 4 in difesa sarà sotto esame Tomas Hector retrocesso in Tweite Liga con il Colonia.

I mediani saranno con ogni probabilità Khedira e Kroos, a cui potrebbero dare ricambio uno tra Gundogan e il neobavarese Goretzka. Tra gli altri centrocampisti molto apprezzati dal tecnico c’è Julian Draxler, autore di una buona stagione al Psg. 

Altri elementi con titolarità quasi garantita sono Ozil, Muller e Werner indipendentemente dalla disposizione in campo adottata. Il primo, nonostante il lauto ritocco di ingaggio e rinnovo con l’Arsenal, ha deluso in termini di goal e assist (4 reti e 8 assist in Premier League) rispetto alle ultime annate. Il capocannoniere dell’ultimo Mondiale Muller ha migliorato il suo rapporto con la rete con l’avvento di Heynckes sulla panchina del Bayern Monaco e soprattutto si è trasformato in uomo assist (14 in 29 gare di Bundesliga). Infine, Timo Werner del Lipsia, autentica rivelazione e astro nascente del calcio tedesco, è pronto a ripetere le ottime prestazioni della vittoriosa Confederations Cup in cui ha siglato 3 reti e fornito 2 passaggi vincenti ai compagni.

Probabile Formazione Germania 4-2-3-1 (75%)

P 9.00
NEUER
80 %
D 8.50
KIMMICH
90 %
D 8.50
BOATENG
80 %
D 9.00
HUMMELS
90 %
D 7.00
HECTOR
80 %
C 7.50
KHEDIRA
0 %
C 9.00
KROOS
90 %
A 9.00
MULLER
90 %
C 8.50
OZIL
90 %
C 8.00
DRAXLER
80 %
A 8.50
WERNER
85 %

Ballottaggi: Neuer ha giocato nell'amichevole persa contro l'Austria del 2 Giugno ed è il titolare se dovesse dare le adeguate garanzie. Stesso discorso per Boateng anche se le alternative (Rudiger su tutti) non hanno impressionato recentemente. Sulla linea di trequarti Reus è l'alternativa a Draxler.

I primi cambi, a meno di infortuni, riguardano sempre uno dei trequartisti. Di solito usciva Draxler per un trequartista, poi uno Khedira per uno tra Gundogan e Goretzka. Infine, se il risultato è in cassaforte esce Werner per una prima punta come Mario Gomez oppure per un trequartista come Reus, le cui condizioni fisiche sono sempre precarie per via dei tanti infortuni che l’hanno spesso fermato in carriera o un esterno come Brandt.

Probabile Formazione Germania 3-4-2-1 (20%)

P 9.00
NEUER
80 %
D 8.50
BOATENG
80 %
D 9.00
HUMMELS
90 %
D 8.00
RUDIGER
60 %
D 8.50
KIMMICH
90 %
C 7.50
KHEDIRA
0 %
C 9.00
KROOS
90 %
C 8.00
DRAXLER
80 %
A 9.00
MULLER
90 %
C 8.50
OZIL
90 %
A 8.50
WERNER
85 %

Ballottaggi: sulla fascia sinistra contro squadre più deboli o quando c'è bisogno di risultato potrebbe giocare Draxler. Chance anche per Reus come falso 9

Prime sostituzioni: Con questo schieramento una delle prime sostituzioni riguarda i mediani che possono lasciare il campo ad uno tra Goretzka o Gundogan. Il secondo cambio è uno dei trequartisti con Muller spesso sostituito per mettere in campo forze fresche (visto l'esclusione di Sanè potrebbe essere Reus il maggiore indiziato). Il terzo cambio può essere Mario Gomez, ma anche un falso nove come Reus.

4-4-1-1 (5%)  

Ter Stegen (85%) - Neuer (50%);

Kimmich (90%), Boateng (85%) - Rudiger (60%), Hummels (90%), Hector (80%);

Draxler (80%), Khedira (85%), Kroos (90%), Reus(60%)-Brandt (50%);

Ozil (90%);

Werner (85%);

Con questo modulo adottato in pochissimi casi a farne le spese sarebbe Muller, che potrebbe però essere anche il primo a subentrare per Ozil. Infine, fosforo a centrocampo con l’ingresso di uno tra Gundogan e Goretzka.

Fantaconsigli Mondiali

Rischiosi: Boateng (reduce da una stagione altalenante al Bayern Monaco e con qualche acciacco di troppo) e Hector (stagione negativa con il club).

Le stelle: Kroos (garanzia di buon voto), Hummels (pericoloso su palle inattive), Muller (ai Mondiali si esalta).

In forma: Kimmich (qualità e quantità con qualche goal), Werner (bomber della squadra).

Sconsigliati: Neuer (scarsa condizione fisica per via dell’infortunio e dubbio sulla titolarità) e Mario Gomez (scarso minutaggio in Nazionale).

Se giocate con i voti oggettivi occhio a: Kroos (grande filtro in mediana e capacità di smistare palloni con abilità fuori dal comune).

La curiosità

Per i bookmakers (ad oggi 27 maggio) queste sono le quote dei capocannonieri della Germania.

Werner 3,50
Muller 4,25
Reus 10

Indici schierabilità e FantaRating

Per tutta la durata del mondiale, partita dopo partita, una intera sezione dedicata alle statistiche, agli indici di schierabilità sempre aggiornati e al fantarating per prepararsi al meglio per il FantaMondiale

Rating FantaIndex e Titolarità Germania