Scarica l'App ufficiale di FCO

Probabile Formazione Portogallo | Fantamondiale 2018

Dopo il primo storico trionfo europeo la nazionale lusitana a caccia del bis da leggenda.


Scritto il 31/05/2018 - Ultimo aggiornamento: 05/06/2018


Portogallo

Vinto il girone B di qualificazione, concluso a pari punti con la Svizzera ma avendo una migliore differenza reti, il Portogallo si ritrova nel girone B anche nella fase finale dei Mondiali. Dopo l’impresa di Euro 2016, agevolata anche da un percorso non impossibile, i lusitani cercano il primo storico successo anche in campo internazionale. Il Portogallo è una formazione di tutto rispetto che ha ottime individualità in tutti i reparti: a partire da Rui Patricio tra i pali, una linea difensiva che unisce giocatori esperti a prospetti interessanti, un centrocampo pieno di talento e fisicità, per arrivare ad un attacco ricco di fantasia e velocità.

Oltre a Cristiano Ronaldo, che negli anni ha rappresentato l’unico vero appiglio offensivo della formazione, va sottolineato la presenza di un centravanti giovane e di prospettiva come André Silva, unicum nel terzo millennio per il calcio portoghese. Passare il girone non sembra un problema vista la differenza di valori con Marocco e Iran, ma per vincerlo bisognerà superare la Spagna in un derby iberico che promette spettacolo. Le scelte di Santos per le convocazioni hanno, però, destato molte perplessità. A partire dalla decisione di lasciare a casa Nani, storico titolare che ha pagato lo scarso impiego nella Lazio e quella relativa a Cancelo, grande protagonista nella rimonta europea dell’Inter, a cui è stato preferito Ricardo Pereira, che ha vinto il titolo nazionale in patria col Porto. Altre esclusioni eccellenti riguardano Andrè Gomes, Semedo, Rolando, Neto ed Eder, eroe di Euro 2016, che decise la finale con la Francia, ormai desaparecido nel campionato russo con la Lokomotiv Mosca.

Probabilità di passare il turno: 83 %
Probabilità di vincere il Gruppo B: 33 %
Probabilità di vincere il Mondiale: 3,5 %

Ecco i convocati del Portogallo

  • P
    Anthony LOPES
    Kapitals: 0
    45 %
  • P
    Dos Santos Pedro RUI PATRICIO
    Kapitals: 0
    90 %
  • P
    Bastos Pimparel BETO
    Kapitals: 0
    45 %
  • D
    Eduardo BRUNO ALVES
    Kapitals: 13
    85 %
  • D
    Soares Ricardo Alvares CEDRIC
    Kapitals: 11
    55 %
  • D
    Silva Duarte MARIO RUI
    Kapitals: 10
    70 %
  • D
    Gato Alves RUBEN DIAS
    Kapitals: 0
    50 %
  • D
    Jose Miguel Da Rocha RUI FONTE
    Kapitals: 0
    80 %
  • D
    Kleper Laveran Lima Ferreira PEPE
    Kapitals: 0
    85 %
  • D
    Barbosa Pereira RICARDO PEREIRA
    Kapitals: 0
    55 %
  • D
    Raphael GUERREIRO
    Kapitals: 0
    90 %
  • C
    Sebastian Adrien SILVA
    Kapitals: 13
    80 %
  • C
    Naval Da Costa Eduardo JOAO MARIO
    Kapitals: 6
    40 %
  • C
    Miguel Borges BRUNO FERNANDES
    Kapitals: 0
    65 %
  • C
    Manuel FERNANDES
    Kapitals: 0
    50 %
  • C
    Veiga de Carvalho BERNARDO SILVA
    Kapitals: 0
    90 %
  • C
    Silva de Carvalho WILLIAM
    Kapitals: 0
    85 %
  • C
    Joao Filipe Santos MOUTINHO
    Kapitals: 0
    75 %
  • C
    Batalha Martins GELSON MARTINS
    Kapitals: 0
    65 %
  • C
    Ricardo Andrade Bernardo QUARESMA
    Kapitals: 0
    55 %
  • A
    Dos Santos Averio CRISTIANO RONALDO
    Kapitals: 61
    85 %
  • A
    Valente ANDRE SILVA
    Kapitals: 8
    50 %
  • A
    Ganchinho Guedes GONCALO GUEDES
    Kapitals: 0
    70 %

Analisi e Fanta consigli Portogallo

Possibile underdog di questa rassegna, il Portogallo pur non arrivando con i favori del pronostico, ha tutto il talento e le capacità possibili per provare a stupire. Dopo la sconfitta contro la Svizzera nella gara inaugurale delle qualificazioni a Russia 2018, pagando forse ancora la sbornia dovuta alla vittoria di Euro 2016, sono arrivati tutti successi (9), tra cui l’ultimo proprio con gli elvetici, che hanno garantito il primo posto. Il Portogallo non è solo Cristiano Ronaldo; si tratta di una squadra che ha delle fondamenta solidissime, a partire dalle retrovie. Non ci sono dubbi su chi sarà l’estremo difensore: Rui Patricio è il titolare mentre Anthony Lopes e Beto saranno i due portieri di riserva. In caso di necessità sarà il numero 1 del Porto a prendere il posto di uno dei portieri più richiesti sul mercato.

Il quartetto difensivo è, invece, tutto da decifrare. Come terzino destro, vista la non convocazione di Cancelo e Semedo, sono due i papabili: il più esperto Cedric che sembra in netto vantaggio su Ricardo Pereira. Nemmeno sulla coppia di centrali ci sono certezze. Assodato il posto del leader Pepe, chi al suo fianco? Tre per una maglia, con le stesse possibilità. Eccoli secondo una possibile classifica: Josè Fonte sembra il più accreditato, considerate le ultime presenze, rispetto al comunque affidabile Bruno Alves, forse all’ultimo mondiale, e il giovane in rampa di lancio Ruben Dias. Come laterale sinistro sembra, invece, scontata la titolarità di Raphael Guerreiro, più esperto e con maggiori presenze in nazionale rispetto a Mario Rui.

Il centrocampo sarà la chiave di volta della formazione dei rossoverdi: Santos, infatti, ha spesso variato la linea mediana a seconda delle partite da affrontare, proponendo a volte 3 e altre 4 giocatori in mezzo al campo. Si tratta di elementi in grado di garantire una certa fisicità oltre ad una raffinata tecnica nel controllo e nel fraseggio del pallone. Bel dilemma scegliere per il CT, che ha rinunciato ad Andrè Gomes, ma non può certo lamentarsi. Il titolare a prescindere dal modulo sembra essere Bernardo Silva, mentre tutti gli altri dovranno sudarsi una maglia. Ad oggi i favoriti sembrano essere Adrien Silva, a cui Santos difficilmente rinuncia, Joao Mario, che in nazionale è di tutt’altra pasta dal giocatore visto in Italia, e William Carvalho che rappresenta il calciatore essenziale in mezzo al campo. Pur di grande talento i Fernandes, Manuel e Bruno, più l’eterno Moutinho, partono come riserve.

In attacco la certezza è Cristiano Ronaldo, che può partire largo a sinistra, a fianco di un’altra punta, o giocare da falso nove con due giocatori ai suoi lati. In ogni caso, sia con un tridente che in coppia, il 5 volte pallone d’ora dovrebbe giocare insieme ad Andrè Silva, da lui definito il futuro radioso del Portogallo. Se giocassero in due la coppia sarebbe bella e fatta, ma se Santos optasse per tre giocatori offensivi potrebbe scegliere tra un sempre affidabile Quaresma, un esaltante Goncalo Guedes, un frizzante Gelson Martins o avanzare uno dei giocatori nominati prima nel reparto di centrocampo.

Probabile Formazione Portogallo 4-4-2 (60%)

D 6.50
CEDRIC
55 %
D 7.50
PEPE
85 %
D 6.50
RUI FONTE
80 %
D 7.50
GUERREIRO
90 %
C 5.50
JOAO MARIO
40 %
C 7.50
WILLIAM
85 %
C 8.00
BERNARDO SILVA
90 %
A 9.50
CRISTIANO RONALDO
85 %
A 6.00
ANDRE SILVA
50 %

Ballotaggi: Rui Fonte o Bruno Alves in difesa, William Carvalho o Joao Moutinho a centrocampo

La formazione base scelta da Santos, durante molte gare delle qualificazioni, si dispone con un classico 4-4-2 con due esterni iperoffensivi e con ottime doti tecniche come A.Silva e B.Silva. Un cambio in questo ruolo può essere rappresentato dall’inserimento di G. Guedes e G. Martins col modulo che può passare al 4-2-4 a gara in corso. Moutinho, più dei 2 Fernandes, è il giocatore che può subentrare a centrocampo. Attenzione anche alla variabile impazzita Quaresma.

Probabile Formazione Portogallo 4-3-3 (40%)

D 6.50
CEDRIC
55 %
D 7.50
PEPE
85 %
D 6.50
RUI FONTE
80 %
D 7.50
GUERREIRO
90 %
C 7.50
WILLIAM
85 %
C 8.00
BERNARDO SILVA
90 %
A 8.00
GONCALO GUEDES
70 %
A 6.00
ANDRE SILVA
50 %
A 9.50
CRISTIANO RONALDO
85 %

Ballottaggi: Rui Fonte o Bruno Alves in difesa, Adrien Silva o Joao Mario a centrocampo, Moutinho alternativa a William. Goncalo Guedes favorito su Martins e Quaresma nel tridente.

Giocando col tridente ci sarà più ampio ventaglio di scelta davanti. Il favorito sembra essere G. Guedes reduce da un’ottima stagione col Valencia, ma G. Martins può spaccare in due ogni partita, così come Quaresma abituato a certi palcoscenici. In mezzo al campo, invece, sono 4 per due maglie oltre l’intoccabile Bernardo Silva. Soliti dubbi in difesa su chi sarà il compagno di reparto di Pepe.

Fantaconsigli

Rischiosi: Bruno Alves (Il suo posto è in dubbio e l’età potrebbe non aiutarlo); Quaresma (Talentuoso sì, ma non ha la titolarità assoluta)

Le stelle: CR7 (il pentapallone d’oro proverà a vincere l’unico trofeo che gli manca); Bernardo Silva (Il giocatore del Man.City è l’uomo più talentuoso del centrocampo);

In forma: André Silva (splendido in nazionale per riprendersi il Milan), Joao Mario (è tornato a giocar bene col West Ham e coi rossoverdi è un 10 puro: gran goal in amichevole);

Sconsigliati: Mario Rui (con R. Guerreiro rischia di vedere davvero poco il campo), Manuel Fernandes (nonostante la buona stagione al Cska Mosca, soffrirà il sovraffollamento nel reparto centrale)

Se giocate con i voti oggettivi occhio a: Adrien Silva è spesso titolare e autore di buone prestazioni

La curiosità

Per i bookmakers (ad oggi 30 maggio) queste sono le quote dei capocannonieri del Portogallo:

Cristiano Ronaldo 1,40
Andrè Silva 7,5
G. Martins 12
G. Guedes 15

Indici schierabilità e FantaRating

Per tutta la durata del mondiale, partita dopo partita, ci sarà un’intera sezione dedicata alle statistiche, agli indici di schierabilità (costantemente aggiornati) e al fantarating per prepararsi al meglio per il FantaMondiale.

Rating FantaIndex e Titolarità Portogallo