Voti Oggettivi Live

Il primo Fantacalcio basato su valutazioni oggettive, coerenti ed in tempo reale

Volete giocare al Fantacalcio con una valutazione oggettiva di ogni singolo calciatore, con pagelle che presentano voti in tempo reale, coerenti e che rispecchiano esattamente quanto visto in campo?
Allora i voti oggettivi di Fantacalcio-online sono quello che fa per voi.

Cosa sono i voti oggettivi?

I laboratori di Fantacalcio-Online nel corso della Serie A 2015/2016 hanno creato un algoritmo proprietario che permette di raccogliere dati in tempo reale per ogni singolo giocatore impegnato in campo. Grazie a circa 300 parametri raccolti live, l'algoritmo restituirà un voto oggettivo per la prestazione di ogni singolo giocatore. I vantaggi nell'utilizzare questo metodo di valutazione per il vostro Fantacalcio online sono diversi, come ad esempio:

1. Obiettività di Giudizio
L'algoritmo è una macchina, e non si lascia influenzare da simpatie/antipatie personali o dal risultato di una partita, restituendo sempre voti coerenti con la prestazione del giocatore.
2. Coerenza
L'algoritmo utilizza le stesse regole per tutti i giocatori e per tutte le giornate di campionato. E' così garantita una coerenza di giudizio per tutta la durata del vostro fantacalcio.
3. Voti in Tempo Reale
Tutti i tabellini delle fanta-partite sono aggiornati in tempo reale ed è possibile seguire durante i match le oscillazioni dei voti oggettivi minuto dopo minuto, azione dopo azione.
4. Varietà di Acquisti
Non sarete obbligati ad acquistare solo i giocatori più famosi, per timore che i voti siano influenzati dalla personalità del giocatore o dal risultato della squadra di appartenenza. Anche nelle “provinciali” troverete ottimi calciatori da poter utilizzare!

Quali sono i vantaggi di utilizzare i Voti Oggettivi ?

Scopri le quattro categorie principali di calciatori generalmente "penalizzati" dai giudizi soggettivi:
Adorate scoprire giovani talenti o giocatori di squadre “provinciali” che hanno un alto rendimento? Con il Fantacalcio normale vi toglierete soddisfazioni personali, ma non vincerete. Perchè quello che noi chiamiamo “fattore big” incide troppo nei voti soggettivi. Le redazioni dei giornali infatti tendono a privilegiare quei giocatori di squadre artefici di grandi risultati. Abbiamo analizzato i dati statistici dell'ultima serie A e alcuni giocatori hanno avuto una spinta notevole grazie al fatto che la propria squadra sia andata particolarmente bene. Due esempi sono Khedira e Barzagli, protagonisti della cavalcata bianconera. Barzagli e Costa (dell'Empoli) ad esempio hanno avuto lo stesso rendimento a livello di dati oggettivi (6,23), ma nelle valutazioni finali dei giornali Barzagli è sempre stato premiato maggiormente ottenendo un voto medio di 6,39 contro il 6,01 di Costa
Altri giocatori invece vivono la maledizione di dover sempre dimostrare qualcosa in più, e su di loro in ogni partita sono riposte grandi aspettative da parte dei giornalisti. A fine partita spesso questi giocatori sono penalizzati dal voto. Un esempio eclatante è stata la scorsa stagione di Pogba. Le prestazioni del centrocampista sono state molto elevate e i voti oggettivi l'hanno premiato (6,89 di media), ma avere Pogba con le altre redazioni classiche ha significato perdere circa mezzo punto ogni partita, visto che nei voti medi di Gazzetta/Corriere/FantaMagazine ha preso solo 6,38.
L'opposto della categoria precedente sono invece “Gli dei del calcio”, giocatori per i quali non è importante quello che fanno in campo, ma ciò che rappresentano, ciò che raccontano. Un esempio su tutti è Totti: l'amore per il capitano ha inciso positivamente sui giudizi dei giornalisti per quasi mezzo punto ogni domenica rispetto ai voti oggettivi (senza considerare il 10 della Gazzetta alla "Carriera" dell'ultima giornata)
Ricollegandoci al primo punto, tanto sono favoriti i giocatori di squadre molto vincenti, tanto sono sfavoriti coloro che giocano nel Palermo, nel Verona (o in altre provinciali) e che sono destinati a perdere almeno la metà delle partite giocate. Guardando i dati statistici dello scorso campionato, si può notare come i giornalisti facciano fatica a premiare chi, nonostante la sconfitta della sua squadra, gioca bene e prova a invertire la tendenza.  Ad esempio a Vazquez i giornalisti preferiranno un Perotti, che pur facendo qualcosa meno, si trova in una squadra più blasonata e che fa risaltare le sue giocate permettendogli di avere voti migliori di quelle che sono le sue effettive prestazioni.

Voti Oggettivi contro Voti Tradizionali

Mettiamo a disposizione una serie di risorse per poter verificare e confrontare le differenze tra i voti classici "redazionali" e i Voti Oggettivi.
Questo grafico è il primo esempio: per il Corriere Higuain e Mertens hanno la stessa Media Voto, per la Gazzetta Totti è uno dei migliori, per i Voti Oggettivi Bonaventura ha una Media Voto superiore ad Higuain e Totti.

Voti Oggettivi Vs Voti Classici

Confronta i Voti Oggettivi per la stagione 2016/2017