Top 11 voti oggettivi Fantacalcio-Online

Media monstre per Cristiano Ronaldo e Quagliarella. Sorprese rappresentate da Perisic e Gagliardini.


Scritto il 29/05/2019 - Ultimo aggiornamento: 29/05/2019


Top 11 Voti Oggettivi Stagionali

Concluso il campionato, è il momento di dare uno sguardo alle performance individuali dei calciatori per cercare di formare un ipotetico 11 ideale. Prenderemo in esame il voto oggettivo Fantacalcio-Online alla ricerca dei campioni dal maggior rendimento, per avere riscontri empirici delle sensazioni avute durante la stagione.

Nella prima parte, concentreremo l’attenzione sulla top 11 per voto, nella seconda volgeremo l’attenzione alla fantamedia, alla ricerca dei migliori calciatori in assoluto ai fini fantacalcistici.

Nelle due formazioni, non verranno considerati i giocatori scesi in campo meno di 19 volte, ma solo coloro che avranno eguagliato e/o superato tale soglia, scendendo dunque in campo per almeno il 50% delle partite disponibili.

Top 11 Voti Oggettivi Serie A 2018-2019

Scegliamo l'iper offensivo 3-4-3 per mettere in campo la formazione dei migliori per voto di questa stagione. Da segnalare la presenza esclusiva di italiani nel reparto difensivo. 

Cragno 6.41: il portiere del Cagliari, fresco di rinnovo contrattuale con relativo adeguamento fino al 2024, si è meritato la convocazione nella Nazionale di Mancini a suon di prestazioni eccellenti. Una buona fetta dei meriti per la salvezza dei rossoblù va di certo attribuita al portiere di Fiesole. 

Izzo 6.29: prosegue il rapporto speciale con Mister Walter Mazzarri, che lo ha fatto esordire in Serie A con la maglia del Napoli, per poi valorizzarlo al meglio durante questa stagione, alla soglia dei 27 anni. 

Acerbi 6.25: leader difensivo indiscusso della Lazio, l’unico a non rientrare praticamente mai nei ballottaggi di Inzaghi. Oltre all’ottimo campionato disputato, è necessario menzionare anche l’eccellente cammino in Coppa Italia, che ha consentito ai biancocelesti di concludere la stagione con un trofeo in più in bacheca. 

Chiellini 6.24: passano gli anni, ma il pilastro difensivo della Juventus continua a mostrare tutta la propria forza, guidando i bianconeri all’ennesimo titolo in campionato. Quando non c’è, i pericoli dalla parte di Szczesny (o Perin) aumentano a dismisura. E non è un caso. 

Ansaldi 6.31: secondo calciatore granata in top 11 stagionale. L’argentino ha trovato la sua consacrazione durante questa stagione agendo prevalentemente sulla corsia mancina, ma all’occorrenza ha saputo disimpegnarsi molto bene anche come centrocampista centrale puro. 

Fabian Ruiz 6.28: giunto in Italia tra lo scetticismo generale, lo spagnolo ha saputo conquistare critica e tifosi a suon di prestazioni eccezionali. Duttilità, classe e grande tecnica hanno contraddistinto le performance dell’ex calciatore del Betis. Più che meritata la convocazione in Nazionale maggiore da parte di Luis Enrique. 

De Paul 6.27: cosa sarebbe stato dell’Udinese senza l’argentino? Il 25enne si è definitivamente consacrato in Italia, mettendo in evidenza doti tecniche e balistiche di primo livello. Grazie al suo destro educato, è riuscito a dominare la classifica dei migliori assistman da fermo del campionato, con ben 4 passaggi vincenti. 

Gosens 6.23: il 24enne tedesco è riuscito a mettere in difficoltà Gasperini, costretto ad un perpetuo ballottaggio sulla corsia mancina a causa delle prestazioni maiuscole dell’ex Heracles ma anche di Castagne. Le 3 reti siglate testimoniano la buona capacità di seguire lo svolgimento delle manovre offensive degli orobici. 

Gomez 6.51: non poteva mancare anche il Papu in questa speciale formazione. Ha partecipato al 24% dei (tantissimi) goal dell’Atalanta, grazie ad una buona capacità finalizzativa e una visione di gioco nettamente al di sopra della media. È il terzo calciatore della Serie A per numero di assist puri realizzati.  

Cristiano Ronaldo 6.47: l’acquisto più costoso del mercato estivo non ha deluso le attese, guidando l’attacco bianconero a suon di goal e prestazioni di ottimo livello. L’asso portoghese ha concluso la stagione con 21 reti (di cui 5 su rigore), 4 passaggi decisivi e 4 assist puri. Ronaldo in top 10 anche per la sfortunata classifica dei pali/traverse colpiti (ben 5). 

Ilicic 6.47: a concludere questa formazione anche lo sloveno. Nonostante qualche acciacco fisico accusato durante la stagione, Gasperini è stato bravo a metterlo nelle migliori condizioni possibili per sprigionare il suo talento, sfruttandolo spesso a partita in corso. Con ben 12 reti realizzate, è stato ad un passo dall’eguagliare il suo record di marcature in carriera (13 nella stagione 15-16 con la maglia della Fiorentina). 

Top 11 Fantavoto Oggettivo Serie A 2018-2019

Anche in questo caso ci affidiamo al 3-4-3 per schierare in campo la migliore formazione possibile sul fronte fantacalcistico, con gli 11 calciatori che hanno regalato le maggiori gioie in stagione considerando il fantavoto (voto + bonus - malus)

Szczesny 5.63: non inganni l’insufficienza, più che normale quando ci riferiamo ad un portiere in ambito fantacalcistico. Il polacco è riuscito a battere la concorrenza di Perin in stagione, giocando complessivamente titolare nel 74% delle partite. Solo 20 i goal subiti, con ben 11 match conclusi con clean sheet. 

Mancini 6.72: il difensore rivelazione dell’Atalanta ha sfruttato al massimo il suo 1,90 m di altezza, rendendosi pericoloso con continuità nelle aree avversarie. Con ben 5 reti siglate, ha dato un contributo notevole per consentire agli orobici di conquistare una storica qualificazione in Champions League. 

Izzo 6.73: il difensore granata è presente anche in questa formazione, grazie al peso dei suoi 4 goal siglati. Nonostante non abbia un fisico da corazziere, il ragazzo di Scampia ha messo in evidenza un tempismo davvero rilevante, che gli ha consentito di essere tra i più pericolosi sui cross scaturiti da calcio piazzato. 

Kolarov 7.11: è il serbo il miglior difensore per fantamedia della stagione 2018-2019. Ha cercato di tenere a galla la Roma a suon di goal (ben 8, di cui 3 su rigore). Si tratta della sua miglior stagione sul fronte realizzativo, un record che è giunto alla soglia dei 33 anni. Potrebbe essere la sua ultima stagione in giallorosso, su di lui è forte il pressing della Stella Rossa. 

Perisic 6.98: spesso nel mirino della critica nel corso dell’ultima annata, il croato è stato riconfermato per fornire ad Icardi buoni palloni da finalizzare. Non è andata esattamente così: il croato si è distinto più per i goal realizzati (8) che per la sua capacità di rifinitura e Icardi non ha vissuto la più felice delle stagioni.

Fabian Ruiz 7.02: anche lui è presente nella top 11 per fantamedia stagionale. I 5 goal siglati sono giunti prevalentemente giocando largo a sinistra, potendo dunque contare di protezione alle proprie spalle e sfruttando al massimo le sue doti di incursore. Nonostante non abbia una grandissima velocità, risulta difficile togliergli la palla, a causa di un’elevata proprietà nel controllo. 

De Paul 7.12: il calciatore dell’Udinese è stato schierato titolare nel 95% delle partite, dimostrandosi essenziale prima per Velazquez, poi per Nicola e infine per Tudor. Sia da centrocampista centrale che da trequartista è riuscito a impressionare per la sua facilità di calcio, testimoniato dal suo record di goal stagionali in carriera (9). 

Gagliardini 7.18: il centrocampista centrale non ha potuto contare sulla continuità, visto che Spalletti gli ha preferito spesso altri elementi in rosa, ma nei suoi 1085 minuti in campo ha saputo offrire un concreto contributo sia in fase d’interdizione che in quella offensiva. La sua vittima preferita? Il Genoa, con due reti all’andata e altre due al ritorno. 

Zapata 8.24: è lui il rimpianto di Udinese, Napoli e Sampdoria. Brava l’Atalanta nel credere nel talento del colombiano, che a 28 anni può dirsi abbastanza maturo per ricoprire un ruolo da protagonista assoluto nel massimo campionato italiano. Sorprendente la sua capacità finalizzativa, con 23 goal siglati in campionato (a cui andrebbero aggiunti gli altri 2 siglati in Europa League e 3 in Coppa Italia). 

Quagliarella 8.41: è l’attaccante doriano il capocannoniere del campionato 2018-2019, bravo a governare anche nella speciale classifica dedicata ai finalizzatori dagli 11 metri (9 trasformazioni). Ha contribuito al 56% dei goal della Sampdoria, rivelandosi essenziale per la manovra offensiva della squadra di Giampaolo. 

Cristiano Ronaldo 8.48: concludiamo questo post dedicato ai migliori per rendimento della stagione, citando nuovamente il portoghese, che ha concluso il campionato con una fantamedia monstre. Ha siglato un goal ogni 128 minuti, riuscendo ad arrivare al tiro ben 4.3 volte a match. Anche l’anno prossimo, possiamo scommetterci, i fantallenatori battaglieranno a suon di rilanci pur di averlo nella propria rosa.