Top 11 & Flop 11 - 13° Giornata di Serie A

Migliori e peggiori inaspettati. Difesa top piena di soprese. Centrocampo "flop" pieno di Top


Scritto il 29/11/2018 - Ultimo aggiornamento: 29/11/2018


Migliori e peggiori della 13° giornata di Serie A

Giornata di campionato che certifica la fuga della Juventus vittoriosa sulla Spal a differenza del Napoli che non va oltre ad un pareggio a occhiali contro il fanalino di coda Chievo Verona. Si rialza l’Inter con le tre reti rifilate al Frosinone, mentre al quarto posto rimane salda la Lazio che pareggia in extremis contro il Milan, quinto.

Al sesto posto c’è la rivelazione Parma che batte il Sassuolo e sorpassa la Roma caduta di misura contro la nuova Udinese di Nicola. Non si fanno male le genovesi nel derby della Lanterna nella pancia della classifica.

Nelle ultime posizione tre punti carichi di ottimismo per Empoli e Udinese che relegano al terz’ultimo posto il Bologna. Il Chievo come già ricordato fa il suo quarto pareggio e va in attivo dopo il -3 di inizio stagione.

Top 11 - I migliori 11 della 13° Giornata di Serie A

Dopo il quadro sulla giornata focalizziamoci sui migliori e i peggiori del turno di campionato considerando i voti oggettivi di Fantacalcio-online. il modulo prescelto per questo weekend è un tradizionale e fantacalcistico 3-4-3. Tra i migliori del turno figurano, a sorpresa, due elementi del Chievo Verona e diversi esponenti di squadre di metà classifica. 

P 7.212
SORRENTINO
D 7.02
BARBA
D 6.99
SILVESTRE
D 6.9
HELANDER
C 7.03
BORJA VALERO
C 7.45
DE PAUL
C 6.76
BADELJ
C 6.64
FREULER
A 8.469
KEITA
A 7.62
GERVINHO
A 7.15
POLITANO

Sorrentino (Chievo Verona) 7.21: Il portiere clivense quando vede azzurro Napoli si gasa e sfodera prestazioni superlative. In particolare risulta decisiva una parata sulle otto totali durante la gara contro i partenopei. Sta risalendo anche la sua media fantavoto dopo i tempi bui.

Barba (Chievo Verona) 7.02: Il difensore prelevato dallo Sporting Gijon si sta finalmente imponendo dopo alcune gare di riambientamento ai ritmi del campionato italiano. Contro il Napoli meno precisione nei passaggi, ma grande attenzione e capacità di recupero della sfera: ben 8 i palloni recuperati.

Helander (Bologna) 6.90: Il difensore svedese eccelle nel fondamentale del passaggio (90% su 40 passaggi), partecipa all’89% delle azioni imbastite dalla squadra che palleggia molto con i tre difensori, ma soprattutto inibisce gli avanti gigliati recuperando ben 12 palloni e regalando solo uno agli avversari.  

Silvestre (Empoli) 6.99: Il difensore di Iachini regala il secondo successo consecutivo ai toscani. Precisione nei passaggi che sfiora la perfezione con il 98% di accuratezza su 50 passaggi. Come sopra, notevole è anche la capacità di agire da recupera palloni soprattutto nel secondo tempo. Alla fine saranno 11.

De Paul (Udinese) 7.45: Che stia vivendo la miglior stagione della carriera è sotto gli occhi di tutti. Nei 79 minuti in campo ha il gran merito di prendersi la scena con la rete che decide la sfida con la Roma. Metà dei dribbling gli riesce, ma in generale è una costante mina vagante con la sua qualità.

Valero (Inter) 7.03: Smista una quantità infinita di palloni e serve ben 145 passaggi ai compagni sbagliandone appena 1. A differenza di quanto ci insegna la sua carriera da centrocampista di qualità, in posizione più arretrata si dimostra un preziosissimo frangiflutti strappando ben 14 palloni dai piedi degli avversari.

Badelj (Lazio) 6.76: Dopo alcune incertezze nelle prime uscite in maglia biancoceleste, l’ex capitano della Fiorentina si dimostra all’altezza della situazione contro il Milan. Partecipazione al costruzione della manovra, gestione della fase di non possesso e abilità nella riconquista del pallone sono i tre cardini seguiti dal croato.

Keita (Inter) 8.47: Il senegalese dell’Inter si sveglia in un sabato di novembre ritornando quello dei fasti dei tempi della Lazio. Doppietta e assist per Lautaro Martinez. Match winner della partita e Mvp della settimana. Un problema se si considera che su quella mattonella agisce il seminamovibile Perisic, mentre Keità in altre posizioni offensive finora ha deluso.

Politano (Inter) 7.15: Come già anticipato nei consigli per gli acquisti del 13° turno, il calciatore ex Sassuolo era reduce dalla prima rete in Nazionale italiana che l’ha galvanizzato. Prestazione ottima, pur senza trovare la via della rete. L’Inter credeva di aver trovato un buon calciatore, forse Politano sta diventando qualcosa in più.

Gervinho (Parma) 7.62: L’esterno offensivo ivoriano si rivela per l’ennesima volta il guastafeste delle difese per via della sua velocità e imprevedibilità. Capacità innate e notevoli quella dell’ex Roma, ancor più esaltate nel calcio verticale e in contropiede di D’Aversa. Unica nota dolente l’egoismo a tratti dominante sotto rete.

I migliori 11 della 13° giornata (per media voto decrescente)

Voti
Oggettivi 8.47
Gazzetta: 7.50
Corriere: 8.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.62
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.45
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.21
Gazzetta: 6.50
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.15
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.13
Gazzetta: 6.50
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.03
Gazzetta: 6.50
Corriere: 6.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 7.02
Gazzetta: 6.00
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.99
Gazzetta: 7.00
Corriere: 7.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 6.98
Gazzetta: 7.00
Corriere: 6.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00

Flop 11 - I peggiori 11 della 13° Giornata di Serie A

Non mancano le sorprese tra le pecche di giornata. Figurano inaspettatamente dei fedelissimi della maggior parte dei fantallenatori come Lazzari, Defrel e Berardi. Il sistema di gioco adoperato è il  4-5-1.

Gomis (Spal) 5.83: Il portiere spallino non ha grandissime colpe in occasione delle reti della Juventus, ma paga la scarsa precisione e oculatezza nell’amministrazione del pallone nelle prime fasi di gioco. Leggerezze, che possono essere letali per una compagine che deve lottare per non retrocedere.

Juan Jesus (Roma) 5.03: La sua grande superficialità nel posizionamento costa caro alla Roma in occasione della rete decisiva di De Paul. Pigro nel collocarsi in posizione giusta col corpo. Non vale Manolas e si vede. Gol a parte, patisce la mobilità del duo argentino De Paul-Pussetto.

Goldaniga (Frosinone) 4.95: Il difensore non sa che fare quando Keita Balde lo punta. Va in bambola e si perde nella miriade di finte del senegalese. Forse con il Perisic opaco dell’ultimo periodo avrebbe potuto di più, contro un Keita così c’è solo da alzare bandiera bianca per manifesta inferiorità. Si rifarà dalla prossima.

Magnani (Sassuolo) 3.93: Tonfo inaspettato del promettente difensore neroverde. Fuori posizione nel primo gol di Gervinho, complice nel raddoppio di Bruno Alves dove anziché sbrogliare la situazione complica i piani di disimpegno della difesa del Sassuolo. Momentanea battuta d’arresto, ma possibile occasione per prenderlo a pochi kapitals.

Maietta (Empoli) 4.51: Il suo svarione serve l’assist all’avversario Freuler per l’1-0 orobico. Gara incerta, nonostante non sia totalmente da bocciato. Commette una gara anonima, ma con picchi gravemente insufficienti che lo fanno entrare di diritto nella Flop di giornata. I suoi tackles raramente hanno buon esito, il che rende la difesa toscana piuttosto vulnerabile.

Lazzari (Spal) 4.98: Patisce il 4-4-2 di Allegri che lo inibisce in avanti e lo costringe a molta fase difensiva, dove palesa alcuni limiti non da poco. Nessun pallone recuperato e ben 9 persi. Lotta contro il muro juventino facendo infrangere le trame offensive spalline. I duelli che di solito vanno a buon fine, si fermano alla soglia del 33%.

Nzonzi (Roma) 5.04: Analizzando i dati della gara del campione del mondo, non si comprende la sua presenza in questa formazione. Bilancio tra palle perse e recuperate in attivo, ma l’eccessiva lentezza nel controllo del pallone e nella velocità di pensiero lo espongono costantemente a rischi inutili. Precisione sì, velocità no.

Duncan (Sassuolo) 4.96: Il centrocampista di De Zerbi per l’ennesima volta si ritrova tra i peggiori, sempre per via della sua irruenza e scarsa precisione nei passaggi e nelle giocate. Palle perse e recoveries quasi in ugual misura, non un buon resoconto per chi dovrebbe ripristinare ordine e far ripartire la propria squadra.

Svanberg (Bologna) 4.84: Un suo errore rischiava di peggiorare ulteriormente il club felsineo. Per fortuna di Filippo Inzaghi il tentativo viola non ha avuto buon esito, tuttavia è probabile che la prossima partita la giochino Dzemaili o altri. Lo svedese si dimostra ancora un deleterio lost balls per la sua squadra (una media di 6 a gara).

Chibsah (Frosinone) 4.61: 68% di precisione passaggi è un dato troppo basso per la A. Il frusinate continua a non garantire continuità di rendimento in massima serie, pur essendo letteralmente straripante in cadetteria. Perde ben 11 palloni e viene sovrastato nel duello impari con Gagliardini e Borja Valero.

Zampano (Frosinone) 4.30: Non riesce mai ad uscire fuori dal guscio perché sulla sua fascia ci sono due treni come Keita e Asamoah. Vale anche per lui il discorso della precisione nei passaggi che sono 30, ma con una precisione del 63%. Viene preso poco in considerazione nelle ripartenze di squadra (69%).

Berardi (Sassuolo) 5.23: Ripiomba nell’anonimato più per via dell’atteggiamento a tratti indolente, che per le qualità tecniche. Da un Nazionale ci si aspetta più precisione nei passaggi rispetto al 73% e soprattutto meno palloni persi 9.

I peggiori 11 della 13° giornata (per media voto crescente)

Voti
Oggettivi 3.93
Gazzetta: 5.50
Corriere: 5.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.30
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.51
Gazzetta: 5.50
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.61
Gazzetta: 6.00
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.84
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.95
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.50
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.96
Gazzetta: 6.00
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 4.98
Gazzetta: 5.50
Corriere: 6.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 5.03
Gazzetta: 5.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00
Voti
Oggettivi 5.03
Gazzetta: 6.00
Corriere: 5.00
Icdf: 0.00
Media: 0.00

Autore: Francesco Pompeo