Analisi voti oggettivi Atalanta-Empoli

Analizziamo le differenze (Gomez da 5.5 a 7.5) di una partita da record


Scritto il 16/04/2019 - Ultimo aggiornamento: 19/04/2019


Atalanta - Empoli: analisi voti oggettivi

Non inganni il risultato. Nonostante lo 0-0 finale, Atalanta ed Empoli hanno dato vita ad una partita intensa, molto dinamica e caratterizzata da numerosi record. Gran parte del merito è da attribuire senza dubbio ai bergamaschi, che hanno come di consueto cominciato la partita a tambur battente, trovando però la buona opposizione dell’Empoli, che si è chiusa ed ha cercato di limitare i possibili varchi vincenti alla squadra di Gasperini. 

Onesta la disamina di Andreazzoli nel post-partita, ammettendo di aver conquistato il punto soffrendo e che sarebbe stato sicuramente eccessivo portare a casa l’intera posta in palio. Il tecnico di Massa ha anche fatto pubblicamente i complimenti a Dragowski, rivelatosi la vera e propria arma in più degli empolesi, visto che si è trovato a fronteggiare ben 47 tiri totali (record europeo stagionale e record italiano dal 2004-2005). 

Il voto oggettivo FCO ha premiato la performance del portiere 21enne polacco con un super 8.07, altro record se pensiamo che si tratta di un voto puro, conseguito senza alcun rigore parato e anche un errore decisivo che ha portato ad un tiro pericoloso da parte dell’Atalanta al 27°, al termine di un disimpegno avventato che ha ricordato quanto fatto da Sportiello in Frosinone-Inter, analizzato nell’analisi degli errori decisivi della 32° giornata. Sulla stessa onda del voto oggettivo di Fantacalcio-Online anche Gazzetta (8.5), Corriere dello Sport (8.5), Tuttosport (7.5) e Fantagazzetta (8.5). 

Davanti a Dragowski hanno operato Dell’Orco, il baby Nikolaou e Veseli, con Antonelli (sostituito al 14° da Pasqual) e Di Lorenzo sulle fasce a preoccuparsi più di difendere che di offendere. Dell’Orco e Di Lorenzo non hanno brillato, collezionando una sfilza di 5 e 5.5 tra le varie fonti. Decisamente migliore la prestazione di Veseli, che è stato valutato almeno da 6 da tutte le redazioni ed anche dal voto oggettivo (6.81). Reazioni contrastanti, invece, riguardo la prova di Nikolaou, come vedremo a breve nel paragrafo dedicato. 

A centrocampo non ha brillato il talento di Bennacer (4.83), ma premiato da Gazzetta (6) e Tuttosport (6.5), probabilmente più per il risultato finale che per l’oggettiva prova individuale, costellata da un numero eccessivo di passaggi sbagliati, posizionamenti tattici errati, uno contro uno persi e falli ingenui. Al suo fianco Krunic e Traoré, entrambi vicini alla sufficienza, con accordo unanime dei vari voti. In avanti, serviti poco e male Caputo, Farias e Oberlin, quest’ultimo subentrato al 41°.

Tra le fila degli orobici, troviamo invece il poco impegnato Gollini, gli ottimi Mancini, Masiello e Palomino ed anche due elementi che si sono rivelati meno incisivi del solito come Hateboer (5.83) e Gosens (6.09). Ha funzionato, garantendo una mediana di lotta e di governo, la diga composta da Freuler e De Roon. L’elvetico ha concluso la partita con un 6.18 di voto oggettivo, giudicato in maniera probabilmente eccessivamente negativa da Gazzetta (5.5), mentre De Roon ha messo d’accordo la critica, raggranellando un buon 6.38 oggettivo e svariati 6.5 dai redazionali. Infine l’attacco. Se il giudizio su Zapata può definirsi unanimemente negativo e ampiamente al di sotto della sufficienza, lo stesso non si può dire per Gomez e Ilicic. 

La prova offerta dall’argentino è stata valutata da 5.5 per Fantagazzetta. Di tutt’altro parere Gazzetta, che ha evidenziato con un generoso 7.5 la partita del Papu. Nel mezzo, il voto oggettivo Fantacalcio-Online (6.63). Anche la prova di Ilicic (come vedremo a breve nel paragrafo dedicato), ha fatto discutere, facendo denotare la grande differenza d’approccio tra voti statistici e quelli basati sulle valutazioni del singolo giornalista.  

Analisi voto oggettivo Nikolaou

Nel match di Bergamo, Andreazzoli ha lanciato Nikolaou, calciatore acquistato in prestito dall’Olympiakos in estate e facente parte della selezione greca Under 21. Giudicato dagli addetti ai lavori come un buon talento, non ha avuto modo tuttavia di mettersi in mostra durante questa stagione. Il tecnico empolese lo ha lanciato in una delle trasferte più ostiche del campionato, più per necessità (complici le assenze di Silvestre e Maietta) che per convinzione. 

Il ragazzo è stato valutato in maniera particolarmente discordante. Gazzetta e Fantagazzetta lo hanno premiato con 7, Tuttosport lo ha bocciato con 5.5. Più equilibrati i giudizi di Fantacalcio-Online e Corriere dello Sport, che hanno valutato sufficiente la prova del giovane 20enne.

79 minuti in campo alla prima in Serie A per Dimitris Nikolaou. Senza strappi, positivi o negativi, la sua prova. Lento nel decidere le giuste linee di passaggio, talvolta impacciato palla al piede, non sfrutta adeguatamente la sua altezza in fase difensiva, perdendo spesso e volentieri i duelli aerei con Zapata. Rimedia con 1 salvataggio, 1 tiro bloccato, 1 intercetto e 2 contrasti vinti su 2.

Analisi voto oggettivo Ilicic

Il calciatore sloveno di origine croata ha tentato in tutti i modi ad accendere la manovra dei bergamaschi, provandoci di tecnica e di potenza, fornendo passaggi chiave o con conclusioni di prima persona. La sua prova è stata giudicata da 6 da tutti i voti redazionali, ma il voto statistico ha consentito alla sua tenacia di essere ripagata (7.29). 

Ha provato a sbloccare la partita, concludendo la partita con 3 tiri in porta, 3 tiri fuori e 2 bloccati. Le sue costanti serpentine si sono rivelate ingestibili per la difesa dell’Empoli, la quale ha spesso sofferto la facilità con cui il talento ex Fiorentina ha superato i vari marcatori diretti. Non male anche la precisione dei passaggi, con un buon 87.7%, ancora più apprezzabile se consideriamo le linee utilizzate per scardinare la difesa dei toscani, per niente semplici e spesso in verticali, in spazi ristretti. 

Lo sloveno con i suoi innumerevoli passaggi chiave (se ne conteranno addirittura 9 alla fine del match) ha messo nuovamente in evidenza il suo talento e una capacità non comune di leggere in anticipo i movimenti senza palla dei compagni, grazie anche ad una eccellente tecnica che gli consente di dominare il gioco dalla trequarti in avanti. Non pervenuto in fase difensiva, ma non per mancanza di generosità, quanto per la quasi assenza di manovre degne di rilievo da parte della formazione allenata da Andreazzoli. 

Purtroppo Ilicic paga gli errori dei compagni (Hateboer e Zapata su tutti) perchè altrimenti, siamo sicuri, una prestazione così sarebbe stata da 7 forse 8 in pagella per gli stessi redazionali che gli hanno attribuito solo la sufficienza. 

Perchè scegliere i voti oggettivi

Se ancora non giocate con i voti oggettivi Atalanta - Empoli è la partita perfetta per farvi cambiare idea. Una partita, che come detto, ha stracciato tutti i record italiani ed europei degli ultimi 15 anni eppure leggendo solo le pagelle redazionali sembrerebbe uno 0-0 noioso e tutto sommato equilibrato. 

Scegliere i voti oggettivi significa non dover sperare che l'inviato di turno (ammesso che la vostra attuale redazione invii davvero gli inviati allo stadio come ad esempio la Gazzetta) prenda coraggio e assegni voti "coraggiosi" ai singoli calciatori nonostante il risultato finale

Significa non dover rischiare una potenziale differenza di ben 2 voti per il Papu Gomez tra il 5.5 di FantaGazzetta (ma che partita hanno visto ? che errori ha fatto ? ) e il 7.5 della Gazzetta (forse eccessivo dal verso opposto ma solo per l'enorme differenza con Ilicic)

Significa non doversi chiedere: ma se il portiere avversario prende 8.5 non sarebbe mica possibile che la squadra avversaria l'ha davvero messo in difficoltà ? E se l'ha messo in difficoltà dove sono i 6 / 6.5 / 7 ? 

Parliamoci chiaro.. già è impegnativo dover scegliere i migliori giocatori da acquistare all'asta e poi da schierare in campo però con le redazioni tradizionali dovete anche sperare che i compagni dei vostri pupilli siano in giornata di grazia altrimenti come è successo a Ilicic per Hateboer ne pagherete le consequenze che in molti casi a questo punto della stagione possono voler dire cambiare totalmente l'esito di una intera stagione fantacalcistica !




... continua a leggere...